Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Dal Mare in cima al Monte Bianco, tutto d'un fiato, con le sole gambe: la sfida di due bolognesi

Ce l'hanno fatta, in soli 4 giorni. Due di pedalate, poi inforcando scarponi e piccozza alla mano, fino in vetta alla montagna e ritorno: è l'incredibile performance e il sogno di una vita di due comuni cittadini

Ce l'hanno fatta, usando 'solo le gambe' e via, tutto d'un fiato, dal mare fino alla vetta del Monte Bianco: è l'incredibile sfida in cui si sono cimentati due amici bolognesi. Che di mestiere non fanno gli atleti, tutt'altro. Simone Purgato, 49 anni è sostituto procuratore della Repubblica, Massimiliano Tagliati, 47 anni, è invece programmatore informatico.

Sono partiti mercoledì 17 luglio, in sella alle loro bici, pedalando per due giorni da Arenzano, nel genovese, fino alle pendici della montagna più alta d'Europa. Qui, inforcando gli scarponi e piccozza alla mano, scortati da una guida alpina, il campione di chilometro lanciato Simone Origone, hanno percorso il versante francese, da dove l'ascensione è possibile anche per alpinisti non provetti. Quindi il traguardo. La cima del Monte Bianco. E da qui via verso il rietro. Et voilà, in quattro giorni l' 'impresa' è stata compiuta.

Un sogno realizzato per i due bolognesi, che studiavano l'impresa da anni. Un sogno a cui in passato avevano dovuto rinunciare per problemi di meteo e di allenamento, non sempre possibile per chi ha un lavoro da seguire.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Mare in cima al Monte Bianco, tutto d'un fiato, con le sole gambe: la sfida di due bolognesi

BolognaToday è in caricamento