rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca

La "sfoglina" diventa figura professionale qualificata: tutti d'accordo in Regione

Approvata in viale Aldo Moro la risoluzione: potranno accedere anche alla formazione, mentre si attende l'esito dell'Unesco sulla candidatura della professione

Se le ricette del ripieno dei tortellini, della crescenta o dello strichetto sono depositate alla Camera di Commercio, è arrivato il momento di premiare chi le realizza.  E' stata infatti approvata la risoluzione del consigliere Antonio Mumolo (Pd) volta alla valorizzazione della lavorazione artigianale. “Sfoglina”, ma anche “sfoglino”, ovvero chi per lavoro prepara la pasta a mano col mattarello, diventerà figura professionale qualificata, accedendo a una specifica attività formativa.

La risoluzione approvata dalla commissione Cultura presieduta da Francesca Marchetti: “Fra le qualifiche regionali - ha spiegato Mumolo - manca la figura professionale specifica di sfoglina e di sfoglino e vogliamo che abbiano un adeguato riconoscimento. Esistono corsi per imparare a preparare la sfoglia che, seppur ben strutturati e meritevoli di apprezzamento, non danno garanzie ai fini della certificazione delle competenze per essere assunti in attività di ristorazione, nei negozi artigianali di sfoglia e per svolgere attività imprenditoriale in proprio. L’eventuale riconoscimento delle competenze specifiche di sfoglina e di sfoglino servirebbe, inoltre, alla tutela e valorizzazione di una lavorazione artigianale oltre che di una tradizione artigiana con valenza culturale e storica accumulata nei secoli sul territorio regionale. I processi industriali, nel tempo, hanno fatto venire meno certe competenze e vorremmo che ci si potesse riappropriare di questa abilità”.

La proposta ha ottenuto anche l'approvazione di Valentina Stragliati (Lega): “Valutiamo la proposta positiva e di buon senso, poiché offre la possibilità di conseguire una qualifica che incarna gli antichi mestieri e valorizza le tradizioni gastronomiche della nostra regione, apprezzate in tutto il mondo”.

A marzo dello scorso anno, il Comune, con il sindaco Virginio Merola, aderì al percorso della candidatura all’Unesco dell’arte delle sfogline.

(Sfoglina-Foto archivio)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La "sfoglina" diventa figura professionale qualificata: tutti d'accordo in Regione

BolognaToday è in caricamento