Sfregia la moglie con un coltello rovente, 27enne in manette

Disposto un decreto di fermo per lesioni gravissime e maltrattamenti. La donna presenta ustioni sul viso e sul corpo

E' di almeno 60 giorni di prognosi il verdetto sanitario per le ustioni al viso e al corpo che una 25enne ha riportato dopo essere stata sfregiata con un coltello arroventato. E' successo a Molinella dove, per l'accaduto, è stato fermato il marito, di due anni più anziano.

Per l'uomo è stato emesso un fermo per indiziato di delitto per lesioni personali gravissime e maltrattamenti in famiglia da parte del pm Michele Martorelli. il 27enne, cittadino italiano come la coniuge e con a carico diversi precedenti penali, è ora in carcere per la convalida del provvedimento.

I fatti risalgono alla notte tra domenica e lunedì, dove i militari hanno trovato la donna a casa della sorella. Secondo quanto ricostruito, al culmine sembra di una lite per motivi di gelosia, l'uomo avrebbe picchiato sua moglie per poi infierire con la lama rovente, le cui tracce si sono riscontrate quando i carabinieri hanno visto le ferite della donna, ustione al corpo e al viso, oltre ad altre tumefazioni.

Data la gravità della situazione, la vittima è stata trasportata d’urgenza in una struttura sanitaria, dove è stata medicata e ricoverata con una prognosi di sessanta giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Martina stroncata dal covid a 21 anni: "La conoscevo da sempre... usiamo meno leggerezza d'ora in avanti nel parlare della malattia"

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Covid Bologna ed Emilia-Romagna, il bollettino: l'epidemia rallenta, ma ci sono 50 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento