rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca Navile / Via Stalingrado

Sgombero ex Mercatone Uno: militanti Hobo all'Unipol, respinti dalle forze dell'ordine

Alla volta della sede Unipol, proprietario dell'immobile, ma le forze dell'ordine sbarrano la strada: 'Siamo stati caricati senza alcuna spiegazione'

Dopo lo sgombero dei locali dell'ex Mercatone Uno, poi diventati 'Magazzini del Popolo', di proprietà del gruppo Unipol, al civico 31 di via Stalingrado, occupati il 20 aprile dal collettivo Hobo, gli stessi militanti, che non sono stati trovati all'interno, si sono recati alla sede dell'Unipol, con l'intenzione di occuparla "contro l'intreccio del sistema di potere mafioso che coinvolge PD-Legacoop e la stessa Unipol responsabili dell'esproprio delle nostre vite e dei nostri quartieri. Vogliamo liberarci dalla rendita e dalla speculazione!", si legge nella nota Facebook.

Ad attenderli un cordone delle forze dell'ordine che ha sbarrato loro la strada, con proteste e qualche tafferuglio con gli agenti: "Siamo andati a UNIPOL per chiedere conto dello sgombero di stamattina e questa è l'accoglienza che ci hanno riservato: siamo stati caricati senza alcuna spiegazione - hanno scritto - Basta speculazione, faremo venire a galla tutta la m.... che c'è sotto UNIPOL PUZZA DI ILLEGALITÀ. Anche lo sgombero e l'intervento delle FdO dentro Unipol sono la misura della paura e della debolezza del nemico. In assenza di qualsiasi legittimità sociale, al PD restano solo Questura, Procura e Banche. Cacciamoli via!"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgombero ex Mercatone Uno: militanti Hobo all'Unipol, respinti dalle forze dell'ordine

BolognaToday è in caricamento