Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

Sgombero Xm24, irruzione in consiglio comunale | VIDEO

Presidio con protesta degli attivisti del centro sociale. Seduta interrotta numerose volte

 

"Oggi in consiglio comunale si vota il finanziamento di due milioni di euro con cui l’amministrazione vuol cancellare diciassette anni di esperienza di uno spazio liberamente autogestito dalla comunità. Abbiamo quindi chiamato a raccolta la città solidale, in presidio sotto palazzo D’Accursio in Piazza Maggiore". Così gli attivisti del centro sociale Xm24, contro l'imminente ordinanza di sgombero.

Dopo essersi raccolti nella piazza centrale della città, i manifestanti hanno fatto irruzione a palazzo D'Accursio e interrotto il consiglio comunale. Gli attivisti hanno rivolto accuse all’amministrazione: "Pensate solo ai soldi, palazzinari". Poi via a canti e balli, intonando: “Siamo tutti antifascisti”.

Protesta attivisti XM24, in aula lanciate finte banconote

Durante l'interruzione da parte degli attivisti di Xm24,  esattamente come avvenuto lunedì scorso, i manifestanti non solo hanno letto un comunicato in cui contestano la possibile approvazione del finanziamento per il progetto di cohousing che dovrebbe essere realizzato nell'attuale sede di Xm24, ma hanno anche lanciato delle finte banconote da 100mila lire con l'immagine del sindaco Virginio Merola. Ovviamente, però, nel mirino dei contestatori non c'è solo la maggioranza targata Pd, ma anche i partiti del centrodestra, in primis la Lega: non sono mancati, infatti, i riferimenti a "rubli, 49 milioni di euro e diamanti dalla Tanzania".

Dopo il blitz in aula, protesta nell'atrio

Gridano "Xm" e "Vergogna" gli attivisti di Xm24, poco più di un centinaio, che dopo aver interrotto il consiglio comunale si sono radunati nell'atrio di palazzo D'Accursio. Intanto, l'incontro con i capigruppo si è chiuso con un nulla di fatto, con gli attivisti che hanno ribadito le proprie ragioni e il capogruppo del Pd Claudio Mazzanti che ha confermato la volontà dell'amministrazione di liberare l'immobile di via Fioravanti, dove si intende realizzare un progetto di cohousing.

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento