rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021

Treni, aggressioni al personale. Sindacati in presidio: "Più sicurezza e azioni concrete" | VIDEO

Sciopero di quattro ore e presidio davanti alla prefettura stamattina a Bologna

I sindacati Filt Cigl, Fit Cisl, Uilt, Fast Confsal e Orsa ferrovie hanno proclamato uno sciopero dalle 9 alle 13, con un presidio davanti alla Prefettura di Bologna, del personale front line di Trenitalia, Trenitalia Tper e Rete Ferroviaria Italiana della regione Emilia Romagna. 

I motivi della mobilitazione sono da ricercarsi nelle continue aggressioni, fisiche e/o verbali, subite dal personale. Ultima quella ai danni di un capotreno martedì 26 ottobre, nei pressi di Reggio Emilia, mentre controllava i titoli di viaggio. Si tratta appunto di macchinisti, capitreno, addetti alla vendita e all’assistenza, personale delle Sale Blu, personale di protezione aziendale. 

"Chiediamo più sicurezza e azioni concrete da parte delle istituzioni e delle aziende", dicono i lavoratori e le lavoratrici. "Ad oggi non ci sono state azioni incisive da parte delle aziende ma solo disattenzione da parte delle istituzioni. Non c'è inoltre stato nessun coinvolgimento delle sigle sindacali: servono risorse specifiche e azioni concrete. Il personale front line – ovvero la figura del capotreno, del macchinista, dell'operatore di vendite e dell'assistente alla clientela – deve essere tutelato maggiormente e le stazioni devono essere presidiate in maniera organica negli orari più sensibili". 

Sullo stesso argomento

Video popolari

Treni, aggressioni al personale. Sindacati in presidio: "Più sicurezza e azioni concrete" | VIDEO

BolognaToday è in caricamento