menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'Andrebbe espulsa dal Pd', da Lepore strali su sindaca Godigoro

La prima cittadina del comune ferrarese ha disposto una stretta ai controlli -e promesso tasse più alte- per quei privati disponibili a ospitare migranti

"Espellere queste persone dal PD sarebbe l'unico segnale democratico degno di questo nome". Non usa mezzi termini l'assessore all'economia Matteo Lepore, che in un messaggio sui social si scaglia contro la sindaca collega di partito di Codigoro, che ha deciso di diffondere un avviso di controlli approfonditi per le strutture che ospitano migranti nel suo comune.

Non solo, Alice Zanardi, prima cittadina del comune ferrarese, annuncia anche un'aumento di tasse per chi concede gli immobili per ospitare profughi e richiedenti asilo, ma l'assessore ironizza: "Tra qualche mese ci saranno le elezioni politiche e una delle richieste del Partito Democratico sarà: 'votateci altrimenti vince la destra!' Ma perché andare a votare?!".

Anche il segretario regionale Paolo Calvano si esprime -seppur con toni più prudenti- contro la decisione della sindaca: "A problemi che sono reali la proposta del comune di Codigoro di alzare le tasse a chi si mette a disposizione per ospitare i profughi non è all'altezza dei problemi stessi. Non solo perché impraticabile e irrealizzabile, ma perché è una risposta del tutto inefficace che presenta, oltretutto, il rischio di scatenare ulteriori tensioni sulle comunità locali anziché attenuarle".



Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I Giardini Margherita, tra tesoretti e sorprese inaspettate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento