menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frode alle aziende sanitarie, i sindacati: "Scorrettezze segnalate più volte"

In riferimento all'indagine in materia di spesa socio-sanitaria che ha portato ai domiliari anche una 64enne del bolognese

"Una società che gestisce delicati e importanti servizi rivolti ad anziani minori e adolescenti, società che abbiamo più volte segnalato nel tempo per scorrette applicazioni contrattuali". E quanto scrivono i sindacati in una nota specificando che "lavoratrici e lavoratori che non possono in alcun modo ritrovarsi a pagare il conto di una situazione su cui non hanno alcuna responsabilità”. Questo il commento di Fp Cgil, Cisl Fp, Fisascat Cisl, Uil Fpl e Uilt TuCs sull’operazione condotta dalla Guardia di Finanza di Udine, coordinata dalla Procura della Repubblica, e che vede coinvolta la società Sereni Orizzonti Spa.

I sindacati fanno riferimento all'indagine sulla frode fiscale, in materia di spesa socio-sanitaria, ai danni dei bilanci delle Regioni Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Veneto, Emilia Romagna, Toscana e Sicilia", scoperta dalle Fiamme Gialle di Udine. 

E' stato arrestato un manager friulano, oltre a altre misure a carico dei presunti responsabili, tutti dirigenti, compresa una 64enne residente nel bolognese, ora ai domiciliari. Per la maggior parte di loro è prevista la misura interdittiva di esercitare attività imprenditoriali connesse o collegate con l'assistenza agli anziani, ai minori e soggetti in stato di capacità limitata. È stato ordinato, inoltre, anche il sequestro di beni e valori per oltre 10 milioni di euro, importo corrispondente alle risorse pubbliche illecitamente percepite. 

“Abbiamo più volte segnalato, nel corso del tempo, le scorrette applicazioni contrattuali operate dall’azienda ai danni delle lavoratrici e dei lavoratori. Se le accuse di frode fossero confermate, verrebbe dimostrata la giustezza delle nostre denunce – sottolineano i sindacati - In questa fase così drammatica, la nostra attenzione va ai lavoratori e all’utenza, vere vittime di una situazione che può avere risvolti gravi. Attenderemo l’evolversi delle indagini. Intanto opereremo in ogni modo per tutelare servizi e lavoratori. Lo faremo mantenendo con loro uno stretto rapporto, struttura per struttura, a partire dai prossimi giorni”, concludono.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Castenaso: cambia l'app del Comune, ora si chiama 'La mia Città'

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento