menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Legge Stabilità: 'No al taglio dei patronati', volantinaggio e petizione

Meno 150 milioni"a fronte di un servizio che ogni anno fa risparmiare alla Pubblica Amministrazione 657 milioni di euro". Petizione e volantinaggio davanti all'Inps

Calano le risorse per i Patronati: un taglio di 150 milioni di euro prospettato dal Governo con la riduzione dell’aliquota allo 0,148% sul monte contributi dei lavoratori dipendenti "a fronte di un servizio che ogni anno fa risparmiare alla Pubblica Amministrazione 657 milioni di euro.

Questa mattina, personale e iscritti CGIL si sono ritrovati davanti al palazzo Inps di via Milazzo per informare i cittadini e lanciare una petizione, già indirizzata al Presidne del Consiglio e al Ministro Poletti: "Lo Stato sarà in grado di garantire gli stessi livelli di assistenza e servizi offerti dai Patronati alla collettività?" fa sapere la CGIL  che lancia un apetizione per dire no alla proposta dal Governo che vorrrebbe "fare cassa con i contributi sociali, mettendo le mani sui soldi dei lavoratori".

"A causa della riduzione dei fondi, i Patronati non potranno più garantire un servizio gratuito. L’uguaglianza d’accesso ai diritti sarà cancellata. È una grave mancanza di attenzione al Paese reale. La politica dovrebbe tagliare gli sprechi, non ridurre i diritti dei cittadini.
I CITTADINI chiedono al Governo una revisione del taglio, al fine di salvaguardare il servizio di pubblica utilità offerto dai Patronati, come affermato dalla sentenza della Corte Costituzionale n. 42/2000 e previsto dalla legge 152/2001."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento