rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca

Smartworking, accordo in GD: otto giorni al mese con i buoni pasto

Una delle maggiori realtà industriali del territorio definisce così una disciplina per la permanenza del regime di lavoro agile anche iun questa fase della pandemia

Diritto alla disconnessione fuori orario, buono pasto per l'intera giornata spesa a lavoro a casa, adesione volontaria, ma massimo otto giornate di lavoro, aumentabili solo con nulla osta del responsabile.

Sono le coordinate di massima dell'accordo che i sindacati della metalmeccanica Fiom FIm e Uilm hanno chiuso con la GD, uno dei colossi industriali made in Bo. La firma deve ancora arrivare, ma per le rappresentanze la discussione con l'azienda si è conclusa in maniera "complessivamente positiva". 

Accordo Smart working in Gd: tutti i punti

  • Si stabilisce un massimo di 8 giornate lavorative mensili svolte in Smart working, determinate, di norma settimanalmente, dal confronto responsabile/lavoratore tenendo conto delle esigenze organizzative, degli spazi e delle esigenze personali del lavoratore.
  • Previa autorizzazione preventiva del Responsabile sarà possibile l’eventuale superamento del tetto massimo di 8 giorni al mese in Smart working, sempre nel rispetto delle esigenze organizzative, degli spazi disponibili e delle esigenze personali del lavoratore.
  • Alle lavoratrici e Lavoratori che intendano aderire, sarà richiesto di sottoscrivere l’accordo individuale a partire dal 2 novembre 2021 ed entro il 30 novembre 2021. L'Azienda fornirà tutta la documentazione necessaria.
  • Orario di lavoro. Nessuna novità rispetto a quanto definito nell'Accordo del 13/10/2020, è stato però esplicitato il concetto di "Diritto alla disconnessione" per i livelli B3 e A1 (ex 7° e Q), così come era stato definito nell'Accordo del 13/10/2020 (e tutt'ora previsto), per i livelli fino al B2 (ex 6°). Buono pasto >
  • Indipendentemente dal livello di inquadramento, alla lavoratrice e al lavoratore sarà riconosciuto un buono pasto in formato elettronico pari a 8 euro per ogni giornata di lavoro svolta interamente in Smart Working. Il suddetto buono pasto verrà riconosciuto su base mensile, tenuto conto del numero di giornate effettivamente svolte dalla lavoratrice e dal lavoratore in Smart Working nel mese precedente all’erogazione stessa, a tutti i lavoratori per i quali è previsto l’accesso al servizio di ristorazione aziendale nei giorni di presenza (ad es. lavoratori con regime orario part time non inferiore alle 6 ore giornaliere).
  • Decorrenza. L'Accordo avrà validità con decorrenza dal 1/1/2022 Fino al 31/12/2021 resta quindi valido e applicato l'Accordo "Lavoro da Remoto in modalità straordinaria" del 13/10/2020.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Smartworking, accordo in GD: otto giorni al mese con i buoni pasto

BolognaToday è in caricamento