menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

Smog, terzo giorno di sforamento, Arpae: "Polveri così fino a venerdì"

Si riaffacciano le polveri sottili nell'area metropolitana, ma nel weekend una perturbazione dovrebbe arrivare e spazzare via tutto

Terzo giorno di polveri sottili oltre la norma. Da sabato infatti, il clima sereno e la mancanza di vento stanno reintensificando la cappa di smog sopra la pianura padana, e la provincia di Bologna non è esclusa dal fenomeno. Fuori soglia tutte le centraline della provincia per il terzo giorno di fila e, sebbene siano ancora lontani i valori a tripla cifra delle settimane scorse, l'allerta resta alto, anche dopo la prima domenica ecologica anticipata dalle autorità.

"Ci aspettiamo che questa situazione non cambi almeno fino a giovedì" osserva Marco Deserti, responsabile alla qualità dell'aria di Arpae, che però aggiunge: "venerdì dovrebbe arrivare una perturbazione atlantica, che porterà a un rimescolamento sia in verticale, che in orizzontale, degi strati di aria presenti a bassa quota". 

L'aria dunque dovrebbe migliorare, anche se le giornate di sforamento continuano ad aggiungersi e ad avvicinare soglia 35, cifra oltre la quale potrebbero scattare sanzioni dalle istituzioni europee. Se poi anche domani i valori sforassero i limiti, scatterebbero le misure di emergenza previste dalla Regione Emilia Romagna il 4 febbraio scorso.

Sul nuovo peggioramento della qualità dell'aria anche Legambiente si esprime, defindendo un quadro che "torna a prospettarsi grave", e si appella ai Sindaci dei Comuni sopra i 30.000 abitanti chiedendo "di adottare da subito le misure contenute nel PAIR2020, senza attendere l’approvazione in Assemblea regionale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Come trasformare una finestra in un piccolo balcone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento