Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Porretta Terme

Troppo caldo, malore in montagna: intervengono Soccorso alpino e 118

L'appello: "Portare una buona scorta di acqua. Per le persone portatrici di patologie a rischio raccomandiamo di evitare escursioni nelle ore più calde"

Non riusciva più a camminare l'uomo di 66 anni residente a Zola Predosa che nella giornata di ieri, 12 agosto, è stato soccorso a Pian dello Stellaio, tra Granaglione e Porretta. 
Era andato a fare una passeggiata con la famiglia nella zona di Castelluccio: dopo essere partiti da Madonna del Faggio, hanno imboccato il sentiero CAI 109. Dopo aver percorso un lungo tratto di strada, arrivati in prossimità di Pian dello Stellaio, l’uomo ha iniziato a sentirsi stanco e spossato non riuscendo più a camminare.

Sono circa le 13.45 quando i famigliari hanno allertato i soccorsi. A ricevere la richiesta di aiuto sono stati in Carabinieri del Comando di Compagni di Vergato che hanno attivato immediatamente il CNSAS.
La squadra del Soccorso Alpino e Speleologico stazione Corno alle Scale è arrivata sul posto e ha attivato il 118. L’uomo è stato così trasportato all’ ospedale di Porretta per accertamenti.

Il CNSAS raccomanda a tutti i frequentatori della montagna, in questi giorni di grande caldo, di portare una buona scorta di acqua. Il fabbisogno idrico aumenta. Di avere sempre un cappello per proteggersi dal sole. "Per le persone portatrici di patologie a rischio raccomandiamo di evitare escursioni nelle ore più calde del
giorno e comunque di consultarsi sempre con il proprio medico o con lo specialista!, fa saoere il CNSAS.

Via degli Dei: malore durante l'escursione, interviene il Soccorso alpino 

Cade dalla bicicletta lungo un sentiero di montagna: 54enne in gravi condizioni

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppo caldo, malore in montagna: intervengono Soccorso alpino e 118

BolognaToday è in caricamento