rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Sosta disabili e controlli: in un anno 827 multe ai 'furbetti'

Partite anche 57 segnalazioni alla polizia locale per contrassegno contraffatto. Il bilancio dell'assessore Mazzanti in Question time

In un anno, a Bologna, 827 sanzioni elevate "in difesa degli stalli H", riservati ai disabili. Lo riferisce l'assessore comunale alla Mobilità, Claudio Mazzanti, rispondendo in Question time a una domanda di Dora Palumbo (Nessuno resti indietro). L'anno a cui si riferisce Mazzanti è il 2019: nello stesso periodo, "dall'attento esame dei contrassegni H sono derivate ben 54 segnalazioni alla Polizia locale -riferisce l'assessore- di potenziali contraffazioni per l'eventuale seguito penale".

Dati da rapportare ai circa quattro milioni di controlli sulla sosta effettuati da Tper sui 12 mesi, oltre 150mila dei quali direttamente riferiti agli stalli H. Il contrassegno di parcheggio per disabili, nel formato europeo, "è volutamente un contrassegno materiale -spiega Mazzanti- per consentire a chi ne fruisce di poter essere accompagnato da chiunque in qualsiasi momento".

Per evitare abusi, magari da tentare con semplici fotocopie a colori plastificate, il pass è dotato di un ologramma "che rende particolarmente difficile la sua contraffazione", aggiunge l'assessore. È quindi "doveroso" il controllo visivo da parte degli operatori, sottolinea Mazzanti, perché non basterebbe l'eventuale possibilità di utilizzare un palmare per verificare l'associazione della targa dell'auto con un contrassegno valido, "proprio perché si tratta, per favorirne l'utilizzo, di una sorta di documento al portatore".

I controlli sui contrassegni, "lungi dal costituire una vessazione nei confronti dei portatori di handicap -conclude l'assessore- serve proprio per garantire che la possibilità di parcheggiare su di essi sia limitata ai soggetti realmente legittimati". (Pam/ Dire)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sosta disabili e controlli: in un anno 827 multe ai 'furbetti'

BolognaToday è in caricamento