Cronaca

Sosta a pagamento in Fiera, Fdi e Lega: "E' uno scandalo"

Le opposizioni in comune si scagliano contro il combinato disposto di strisce blu e area a pagamento. E Scarano punzecchia: "A San Lazzaro sono gratis"

Una cosa "da vergognarsi" e un "balzello indecoroso". I parcheggi in Fiera a pagamento, proprio vicino all'hub vaccinale, non vanno giù alle opposizioni in Comune. Che per questo hanno chiesto un odg da discutere in consiglio, ma per ora non se ne parla, il provvedimento rinviato in commissione.

L'odg in questione sollecitava la Giunta affinché si attivi, anche con la Regione, a far sì che per tutto il periodo della campagna vaccinale i parcheggi della Fiera e quelli nelle zone limitrofe vengano messi a disposizione gratuitamente di tutti coloro i quali si recano lì per vaccinarsi.

Nelle vicinanze del padiglione della Fiera dedicato ai vaccini -questa la denuncia- "è allestito un parcheggio dove le persone per recarsi a fare la vaccinazione possono parcheggiare il proprio veicolo" e ad oggi risulta che "per parcheggiare in detto parcheggio è previsto il pagamento di due euro", recita l'odg, mentre nelle zone limitrofe "sono ancora attive le strisce blu a pagamento".

"Non pensavo si potesse arrivare ad un grado di insensibilità tale da parte del Comune di Bologna e della Regione Emilia-Romagna" attacca il capogruppo di Fdi, Francesco Sassone. "Ciò che lascia più perplessi -fa eco la capogruppo della Lega, Francesca Scarano- è la contraddizione nei termini di questa procedura, perché da un lato si invitano tutti i cittadini e sopratutto quelli di una certa età a prenotarsi" per i vaccini e poi, dall'altro lato, "si chiede loro di pagare la sosta per andarci".

Non dappertutto è così, segnala Scarano: "A San Lazzaro vengono riservati gratuitamente dei posti nei giorni e negli orari in cui vengono fatte le vaccinazioni in un'ampia struttura lungo la via Emilia". (Dire)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sosta a pagamento in Fiera, Fdi e Lega: "E' uno scandalo"

BolognaToday è in caricamento