Sos dalla zona Murri: '2 furti in un anno e migliaia di euro di danni, serve più sicurezza'

Secondo colpo subito da Zanetti, proprietario dello store di sneakers, mentre "al panificio siamo a quota 4". Oltre agli esercenti, si lamentano anche i residenti: ladri anche nelle case

«Due volte in un anno non è cosa da poco, soprattutto se il bottino conta ventimila euro di merce rubata più almeno duemila euro di danni strutturali»: a fare questo conto amaro è Daniele Zanetti, titolare del negozio di sneakers Limited Edition di via degli Orti, che la notte fra Pasqua e Pasquetta è stato derubato con modalità 'spaccata'

Probabilmente la frequenza dell'antifurto del negozio è stata individuata e l'allarme bloccato, lasciando campo libero ai ladri, che avrebbero agito prima della mezzanotte di domenica sera forzando la serranda e spaccando la vetrata più lontana dalla strada, che affaccia su una rampa di garage ed è ben visibile dalle facciate dei palazzi attigui: "Non abbiamo telecamere, d'altronde con soggetti incappucciati sarebbero servite a ben poco, come anche per soggetti incensurati qualora avessero agito a volto scoperto. Vero è però che la situazione qui in zona è molto peggiorata negli ultimi tempi e andrebbero messi dei sistemi di videosorveglianza su tutta l'area..." continua Zanetti. 

"Siamo qui da dieci anni e mezzo e nell'ultimo anno è la seconda volta. Il panificio qui di fianco è a quota quattro: se non sono numeri allarmanti questi...Poi essendo una zona residenziale quando si è in concomitanza con festività e momenti di quiete la situazione si aggrava perchè il quartiere si svuota. Siamo un po' esasperati e vorremmo che si intervenisse: l'allarme lo avevamo già lanciato, ma nulla è stato fatto". 

Crede che quest'ultimo sia stato un colpo 'mirato' vista la merce prelevata? Che mercato potrebbero avere le scarpe rubate? "Questo furto sì, pare proprio mirato. I ladri hanno portato via modelli Nike ben precisi, in particolare Air Jordan e Air Max, costosi e ricercati. Il mercato nero c'è e potrebbe muoversi anche sul web. Per noi il danno è aggravato dal fatto che molti modelli non sono riassortibili perchè ne vengono assegnati pochi numeri per negozio...". 

GUARDA LA VIDEO-INTERVISTA:

Frame Limited Edition-2

E i residenti che pensano? "So che ci sono stati dei casi di danneggiamenti alle auto parcheggiate e furti degli oggetti che stavano all'interno - a parlare una residente di via Dagnini, intervistata all'uscita della farmacia - Alcune mie amiche mi hanno detto di aver paura ad uscire la sera...". 

FURTI IN CASA E CITTADINI SUL CHI VA LÁ. Oltre alle problematiche che riguardano la sicurezza delle attività commerciali, anche i residenti hanno qualcosa sa raccontare: "Noi abbiamo subito un furto in casa qualche tempo fa - racconta una giovane mamma - ma non siamo stati i soli: si è poi scoperto che si trattava di una banda che utilizzava segnali particolari per monitorare gli appartamenti vuoti durante le vacanze di Natale". I furti erano avvenuti un paio di anni fa e il 'segnale' era costituito da pezzetti di carta posti nelle serrature delle porte delle abitazioni: se restavano su la casa era vuota, se la porta veniva aperta cadevano giù". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese: cos'è, come si diffonde e come proteggersi

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • Regionali Emilia Romagna 2020, tutti i programmi elettorali

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

Torna su
BolognaToday è in caricamento