Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca Piazza di Porta San Felice

Pusher “manager", agganciava i clienti con bigliettini da visita

Addosso aveva 48 dosi di eroina bianca, hashish e 1.500 euro in contanti. Arrestato in Piazza di Porta San Felice

Pusher organizzato, con tanto di bigliettini da visita con i quali agganciare i 'clienti', arrestato dai Carabinieri della Compagnia Bologna Centro. In manette è finito  un 37enne tunisino, senza fissa dimora, che ora dovrà rispondere du detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

E' successo ieri mattina, intorno alle ore 12, dopo che una pattuglia di servizio antidroga, transitando in Piazza di Porta San Felice, ha individuato il 37enne, destinatario di un divieto di dimora emesso dall’Autorità Giudiziaria di Bologna poiché ritenuto responsabile di reati commessi in materia di sostanze stupefacenti scoperti durante una recente attività d’indagine dei militari.

Il tunisino, ben noto ai militari per la sua attività di spaccio, è stato sottoposto ad una perquisizione personale, che ha portato al rinvenimento di due ovetti in plastica contenenti 24 dosi ciascuno di eroina bianca del peso complessivo di 13,40 grammi, due frammenti di hashish, numerose strisce di cellophane per confezionare le dosi di eroina e la cospicua somma di 1.500 euro in contanti. Non solo, i militari hanno trovato addosso allo straniero anche dei biglietti da visita con il suo nome e numero di cellulare, utilizzati per fornire ai propri clienti un contatto preciso." Una cosa inusuale - hanno spiegato gli inquirenti -  tra soggetti che, di solito, cercano di circoscrivere la diffusione delle proprie utenze telefoniche".
Il 32enne è stato quindi tradotto questa mattina nelle aule giudiziarie del Tribunale di Bologna per l’udienza di convalida dell’arresto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pusher “manager", agganciava i clienti con bigliettini da visita
BolognaToday è in caricamento