menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccio in casa, trovato con mefedrone e contanti

Rintracciato lo spacciatore grazie alle immagini delle telecamere. Lo stupefacente utilizzato come disinibente

Un 41enne è stato arrestato alla fine di una perquisizione domiciliare dai carabinieri di Bologna centro. Dentro casa dell'uomo, cittadino italiano, sono stati rinvenuti un centinaio di grammi di mefedrone, una droga stimolante-disinibente, e circa 3mila euro in contanti.

A segnalare indirettamente la presenza di una possibile attività di spaccio è stato un cliente, che è stato visto aggirarsi in bicicletta nei pressi di viale Lenin. I carabinieri, che stavano pattugliando la zona per i controlli anti-coronavirus, hanno controllato il soggetto, trovandolo in possesso di una boccetta contenente la sostanza stupefacente.

Visionando le telecamere presenti nella zona, sono poi riusciti a risalire all'abitazione del 42enne. Il ciclista, quarantunenne italiano, è stato segnalato alla Prefettura di Bologna. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, l'arrestato è stato sottoposto ai domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto, prevista in data odierna, in videoconferenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

L'Oroscopo di marzo segno per segno: ecco cosa prevedono gli astri

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento