rotate-mobile
Cronaca Zona Universitaria / Piazza Giuseppe Verdi

Cerca di ingoiare le dosi di cocaina, ma il "boccone" è troppo grande

Un volto nuovo in zona universitaria arrestato per spaccio dalla polizia a pochi mesi dall'arrivo in Italia

Il "boccone" di dosi di cocaina era troppo grande e la polizia ha bloccato in tempo un cittadino tunisino di 33 anni che stava tentando di ingerirlo.

E' accaduto mercoledì 28 settembre alle 14 circa di ieri in Piazza Verdi,  dove la volante in transito ha individuato uno straniero che si aggirava tra gli studenti e che, alla vista dei poliziotti, ha velocemente estratto dalla tasca le dosi e ha cercato di ingoiarle. 

Gli agenti lo hanno bloccato e hanno verificato che si trattava di 18 dosi di cocaina, pari a oltre 7 grammi. Arrivato in Italia a luglio del 2022, si tratta di un giovane non noto alle forze dell'ordine, fino a mercoledì, e che ha alle spalle un solo precedente ex articolo 10 bis d. lgs. 286/1998, che sanziona "l'ingresso o la permanenza dello straniero non UE nel territorio italiano senza idoneo titolo di soggiorno". 

E' stato quindi arrestato per detenzione ai fini di spaccio e processato per direttissima. E' stato disposto il divieto di dimora. 

Ieri, i carabinieri, hanno portato a termine un'operazione anti-droga al rione Pilastro con l'arresto di diversi spacciatori. 

Spaccio al Pilastro, in manette anche una quinta persona: bloccato in aeroporto

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerca di ingoiare le dosi di cocaina, ma il "boccone" è troppo grande

BolognaToday è in caricamento