Cronaca Porto / Via dello Scalo

Spaccio di cocaina ed eroina: due arresti e una denuncia

Lo spaccio di droga non si ferma neanche con la seconda ondata della pandemia

Lo spaccio di droga non si ferma neanche con la seconda ondata della pandemia, evidentemente i pusher hanno solo cambiato i loro orari. 

Infatti, nella giornata di ieri, 10 novembre, la Polizia ha arrestato due spacciatori, mentre l'altro, presunto, è stato denunciato in stato di libertà.

Le prime manette sono scattate alle 13 in via Rimesse, nei pressi di stazione ferroviaria San Vitale, dove quattro agenti liberi dal servizio hanno assistito alla vendita di eroina da parte di un cittadino tunisino 19enne, già  pregiudicato e irregolare sul territorio italiano. All'atto della perquisizione, è stato trovato in possesso di 400 euro e tre grammi di eroina. E' stato rinchiuso alla Dozza in attesa di convalida dell'arresto. 

Coltivazione e spaccio di marijuana: avevano anche un registro vendite

Alle 17, in piazza dell'Unità, un altro cittadino tunisino, 20enne, è stato denunciato. Insieme a quattro connazionali, è stato sottoposto a un controllo ed è stato trovato con 2 grammi di cocaina. 

Mezz'ora dopo, in via dello Scalo, la volante del commissariato Santa Viola ha controllato un uomo che è stato tradito dall'agitazione. Anche'egli cittadino tunisino, di 41 anni, è stato trovato in possesso di uno spray al peperoncino, un coltello a serramanico e 23 involucri (13 dei quali contenenti eroina pari a circa 4 grammi e 10 contenenti cocaina per circa 3 grammi). L'uomo, già pregiudicato in materia di stupefacenti, è stato tratto in arresto per spaccio e denunciato per porto di armi o oggetti atti ad offendere. Il processo per direttissima è previsto per oggi, 11 novembre. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio di cocaina ed eroina: due arresti e una denuncia

BolognaToday è in caricamento