Spaccio al parco della Zucca: pusher inseguito, "semina" cocaina e aggredisce i militari

Arrestato dai carabinieri un 30enne, trovato in possesso di oltre 30 grammi di droga

IL PARCO DELLA ZUCCA

Ha cercato di liberarsi della droga che aveva addosso, seminando bustine di cocaina nel parco della Zucca, in via Ferrarese, mentre i carabinieri lo inseguivano. Così è finito in arresto un 30enne di origini marocchine, senza fissa dimora e con  precedenti all'attivo.

Da quanto si apprende, il pusher si trovava in bici a l'interno dell'area verde, quando è stato avvicinato dai militari attivi in zona per l'operazione di controllo del territorio  "Strade sicure". Per sfuggire al controllo, l'uomo si è dato alla fuga. Vistosi alle strette, è sceso dalla bicicletta e l'ha scaraventata con violenza contro i carabinieri che lo tallonavano. Non solo. Durante il tentativo di fuga aveva anche tentato di liberarsi delle dosi di cocaina  e hashish che aveva con sè, per un peso totale di 30,5 grammi.

I militari infine sono riusciti a bloccare il 30enne, per il quale è scattato l'arresto per detenzione ai fini di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Coronavirus: in Emilia Romagna chiuse scuole, asili e luoghi di cultura. Stop a eventi e manifestazioni

  • Coronavirus : l'Università di Bologna sospende lezioni, esami e lauree

  • Coronavirus: 19 contagi in Regione, un caso anche a Modena. Migliaia di tamponi effettuati, attivo numero verde

  • Coronavirus in Emilia-Romagna, 7 nuovi casi: "Tutti riconducibili al focolaio lombardo"

Torna su
BolognaToday è in caricamento