rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca Piazza Giovanni XXIII

Sparatoria al bar: chiuso per 2 settimane l'esercizio di piazza Giovanni XXIII

Sabato scorso il colpo di pistola rivolto a un ragazzo pakistano mentre il locale è affollato per la partita

Due settimane di chiusura per il bar di piazza Giovanni XXIII, zona Barca a Bologna, dove sabato scorso un uomo di 54 anni si era messo a sparare per spaventare un giovane pakistano, 'colpevole' di averlo guardato senza abbassare la testa. Nessuna delle almeno trenta persone presenti nel locale, né i gestori cinesi, né i clienti, aveva dato l'allarme alle forze dell'ordine, venute a sapere dell'accaduto solo il giorno successivo, quando il 34enne pakistano era andato dai carabinieri a fare denuncia.

'Quando mi vedi, abbassa lo sguardo' erano state le parole rivolte da un tarantino di 54 anni, residente in zona, al giovane straniero, che poco dopo all'interno del bar si era visto puntare addosso una pistola. L'aggressione si era conclusa con l'esplosione di un colpo, a scopo intimidatorio, verso il pavimento del locale, affollato di gente che guardava una partita sul maxischermo. Gli stessi carabinieri, che lunedì hanno arrestato il tarantino per detenzione e porto illegale di armi, minacce aggravate e ricettazione della pistola utilizzata nell' aggressione, giovedì hanno proposto al Questore di Bologna di sospendere la licenza al locale, per motivi di ordine pubblico e sicurezza. Il provvedimento, della durata di 15 giorni, è stato notificato ieri al titolare del 'New Dibi' bar, un cinese di 20 anni, residente in città e incensurato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparatoria al bar: chiuso per 2 settimane l'esercizio di piazza Giovanni XXIII

BolognaToday è in caricamento