rotate-mobile
Cronaca

Spazzino di quartiere, al via segnalazioni con la app 'Il rifiutologo'

All'operatore andranno spiegati i problemi più articolati, mentre per malfunzionamenti e abbandoni continuerà a essere attiva l'apposita sezione dedicata

Lo spazzino di quartiere sbarca sulla app de Il rifiutologo. Il comune in collaborazione con Hera ha annunciato che da oggi si potranno inoltrare segnalazioni specifiche attraverso l'applicativo dedicato per i rifiuti urbani. Non si tratterà però di segnalazioni per malfunzionamenti o abbandoni: per questi casi infatti continua a funzionare la sezione 'segnala un problema' della app.

Allo spazzino di quartiere ci si dovrà rivolgere per -si legge nell'app- "presidiare il territorio", "recepire le richieste", "accertare situazioni o criticità di particolare rilievo", oppure "proporre possibili oluzioni nell'ottica di un continuo miglioramento del servizio".

Per vederla apparire la voce 'spazzino di quartiere' sul menù, é sufficiente accettare l’aggiornamento proposto dall’applicazione all’apertura oppure aggiornarla direttamente da Play Store o Apple Store.

Per l’invio della mail, il cittadino, dal punto di vista operativo, deve solo inserire nel form il proprio indirizzo mail da proporre allo spazzino, fornire il consenso alla privacy e cliccare INVIA. L’applicazione farà partire in automatico le e-mail all’indirizzo di riferimento dello spazzino valido per la zona del cittadino. La risposta arriverà direttamente all’indirizzo mail inserito dal cittadino nel form.

Lo spazzino di quartiere: chi è, cosa fa

nei sei quartieri della città, spiegano tutti gli addetti ai lavori riuniti oggi nel giardino di piazza Trento Trieste, si insedieranno un referente della multiutility, un tutor accertatore (potrà far scattare le multe del Comune) e gli stessi spazzini: insieme, e di pari passo al potenziamento delle telecamere nei luoghi sensibili, faranno il punto su problemi e lamentele direttamente in strada.

L'obiettivo è ridurre le distanze con i cittadini e con le loro richieste, a partire da quelle che si 'perdono' nella relazione con la complessa macchina amministrativa comunale, migliorando tutto il servizio.

Divisi in 50 microzone (10 al Navile, 10 a Borgo Panigale-Reno, sette al Savena, otto a San Donato-San Vitale, otto a Porto Saragozza e sette al Santo Stefano) nei sei quartieri interverranno 55 operatori al giorno, distinguibili dai colleghi per via delle divise gialle, non solo dunque per raccogliere i rifiuti abbandonati e segnalare quelli ingombranti.

Alexa e il Rifiutologo, nuovi comandi vocali per l'app del Gruppo Hera

Hera: con il rifiutologo il servizio di foto-segnalazione esteso a tutti i comuni E-R

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spazzino di quartiere, al via segnalazioni con la app 'Il rifiutologo'

BolognaToday è in caricamento