Cronaca

Contro gli affitti in nero rinnovato l'accordo sullo sportello registrazioni

Uno spazio nel quale ottenere consulenze di base sui benefici fiscali riservati a chi detiene un contratto di affitto regolare, ma anche la registrazione dei contratti di locazione

Agenzia delle Entrate, Ateneo di Bologna, e Comuni di Bologna, Cesena, Forlì, Ravenna e Rimini hanno rinnovato in questi giorni, l'accordo sul progetto Sportello Registrazione Affitti. Avviato nel 2010 - si legge in una nota dell'Università di Bologna - lo Sportello Registrazione Affitti è stato pensato per combattere il mercato degli affitti in nero (fenomeno che coinvolge, spesso loro malgrado, tanti studenti fuorisede).

DI COSA SI TRATTA. Si tratta di uno spazio dedicato agli studenti nel quale è possibile ottenere, grazie alla presenza presso l'Ateneo di un funzionario dell'Agenzia delle Entrate, non solo una consulenza di base sui benefici fiscali riservati a chi detiene un contratto di affitto regolare, ma anche la registrazione dei contratti di locazione. Da quest'anno accademico, inoltre, lo Sportello offrirà un nuovo servizio di rilascio di codici fiscali dedicato all'utenza universitaria internazionale (studenti e docenti).

Il progetto si affianca al Patto per la legalità, un accordo siglato nel giugno del 2012 per promuovere la legalità fiscale e che dedica, anche con la collaborazione della Guardia di Finanza, attenzione specifica alla lotta agli affitti "in nero", attraverso l'analisi incrociata delle informazioni in possesso del Comune. L'iniziativa è accompagnata da una campagna di sensibilizzazione sul sito www.emiliaromagna.agenziaentrate.it.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contro gli affitti in nero rinnovato l'accordo sullo sportello registrazioni

BolognaToday è in caricamento