rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Cronaca Medicina

Medicina, spranga di ferro nascosta nel bagagliaio e 'conti in sospeso': arrestato 32enne

Nei guai dopo un controllo su strada, trovato in possesso ingiustificato di 'oggetti atti ad offendere'. Non solo, da ulteriori accertamenti si è scoperto che aveva anche 'debiti' pendenti con la giustizia. Nella stessa giornata, nei guai altri 3 automobilisti

I Carabinieri della Tenenza di Medicina hanno denunciato un 32enne albanese per porto di oggetti atti ad offendere e successivamente lo hanno arrestato poiché colpito da un ordine di carcerazione.

L'uomo è stato identificato questa notte alla guida di un’Audi A4, durante un servizio di controllo del territorio, che i militari stavano effettuando nei pressi di alcune aziende agricole del posto. Trovato in possesso di una spranga di ferro nascosta nel bagagliaio, il 32enne non ha saputo giustificarne la detenzione e poiché era gravato da diversi precedenti di polizia per immigrazione clandestina, stupefacenti, ricettazione, possesso e fabbricazione di documenti d’identità falsi e reati contro il patrimonio, è stato accompagnato in caserma per ulteriori accertamenti.

Si è così scoperta l’esistenza di un provvedimento di cattura per l’esecuzione di un ordine di carcerazione per l’espiazione di una pena di 8 mesi e 22 giorni di reclusione, che lo straniero ora sconterà presso il carcere di Bologna.

ALTRI TRE AUTOMOBILISTI NEI GUAI. Nella stessa giornata, durante il corso di altri controlli alla circolazione stradale, i Carabinieri hanno denunciato anche tre italiani: un 23enne di Bologna per guida senza patente, un 18enne di Budrio per detenzione di sostanza stupefacente e un 32enne di Medicina per guida in stato di ebbrezza. Il 23enne, gravato da precedenti di polizia, è stato fermato in via Salgari a Bologna mentre si trovava in sella a un motociclo intestato a un’altra persona. Il 32enne, alla guida di una Fiat Punto intestata a un conoscente, è stato controllato in via San Vitale a Molinella dai Carabinieri del luogo. Sottoposto all’alcol test, è risultato positivo con un valore superiore al doppio del limite consentito. Il più giovane, fermato ieri notte a Budrio dai Carabinieri di Mezzolara mentre si trovava a bordo di una Fiat Seicento, è stato trovato in possesso di 1 grammo di marijuana. La sostanza stupefacente è stata sequestrata e nei confronti del 18enne è scattato il ritiro della patente di guida.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medicina, spranga di ferro nascosta nel bagagliaio e 'conti in sospeso': arrestato 32enne

BolognaToday è in caricamento