Chiede elemosina e sventa furto: aggredito con lo spray

Un ragazzo di 25 anni inverstito dalla sostanza dopo che aveva sengalato un furto alla vigilanza. Aggressori non identificati

Ha cercato di sventare un furto al supermercato, ma è finita con lo spray al peperoncino spruzzato in faccia. Brutta avventura per un ragazzo di 25 anni, impegnato a fare la questua davanti un supermercato di via Riva Reno. 

Secondo quanto ricostruito dalla Polizia, intorno alle 12:20 il ragazzo, cittadino nigeriano, ha notato all'interno del supermercato due soggetti, uno dei quali aveva asportato due bottiglie di alcolici, nascondendole. Il 25enne è andato quindi a farlo sapere alla vigilanza, la quale allertata ha provveduto a fermare gli individui, che hanno però lasciato le bottiglie e si sono allontanati. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'aggressione ha avuto luogo quando però gli stessi due soggetti, dalle descrizioni risultati stranieri, hanno fatto capolino di nuovo all'ingresso del supermercato. Anche in questo caso il questuante ha cercato di allertare i vigilanti, ma questa volta è finito per avere una colluttazione con uno dei due malviventi, alla fine della quale uno spruzzo di spray urticante gli è arrivato agli occhi. I due si sono dileguati prima dell'arrivo della Polizia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • L'oroscopo di agosto segno per segno: ecco cosa dicono le stelle

  • Da Budrio a "Mister Italia 2020": Ruben Ganzerli tra i trentadue finalisti

  • La montagna vicino Bologna: 5 escursioni a due passi dalle Due Torri

  • Temporale improvviso nel gran caldo, alberi caduti e allagamenti

  • Alto Reno, fiume invaso da fango e morìa di pesci: "Una vergogna, c'è una valanga di acqua putrida. Stiamo cercando di capire cosa sia successo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento