rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca San Vitale

Coronavirus, staffette alimentari per i senzatetto: la raccolta fondi di Tpo e Làbas

Il budget, di quasi 3400 euro, servirà a comprare e distribuire 25 sacchetti contenenti cibo e prodotti igienico-sanitari di prima necessità. "È una pratica di resistenza, nessuno deve rimanere solo"

Cibo e prodotti igienico sanitari "a casa" per chi la casa non ce l'ha. È l'iniziativa di Ya Basta, Tpo e Làbas pensata per aiutare concretamente le persone senza fissa dimora di Bologna, tra le più colpite da questa emergenza sanitaria.

Il progetto, "Staffette alimentari partigiane - La spesa a casa per chi casa non ha", è una raccolta fondi lanciata sulla piattaforma produzioni dal basso che si pone l'obiettivo di raccogliere quasi 3400 euro, i soldi necessari per acquistare e distribuire circa 225 sacchetti. La spesa sarà poi distribuita nei nove sabati di aprile e maggio.

Per sostenere il progetto, si può fare una donazione libera oppure scegliere tra quelle pre-impostate. Per chi lo vorrà, inoltre, per ogni sacchetto acquistato c'è un libro preso dalla biblioteca di Quaderni Urbani.

"Viviamo un momento storico molto particolare – scrivono gli attivisti – che vede la quotidianità di tutti e tutte noi segnata dal distanziamento fisico dall'altro: per responsabilità, non per obbedienza, accettiamo l'isolamento nelle nostre case e ci sforziamo di restare connessi con l'ausilio della tecnologia.

"Ma sappiamo che la crisi sanitaria e le misure adottate per contenere il contagio non hanno le stesse ripercussioni per tutti e tutte. Per molte persone infatti, distanziamento significa anche mancanza di certezze e riferimenti, solitudine, difficoltà di accesso a quelle forme di sostegno che l'essere comunità sa dare. Non solo ad esempio, non tutti – continuano – hanno la possibilità di essere costantemente connessi alla rete, mantenendo così i contatti coi propri cari e col mondo, ma molti non hanno neppure una casa in cui passare questo periodo di quarantena. Chi già prima viveva in condizioni di vulnerabilità e marginalità sociale, subendo le conseguenze di una società profondamente diseguale, si trova oggi a essere più esposto tanto al rischio di contagio quanto al dramma della solitudine e dell'assenza di rapporti umani".

"Pensiamo che continuare a costruire ponti di solidarietà in queste settimane così delicate, sia non solo un atto di altruismo ma anche e soprattutto una pratica di resistenza dal basso a quelle dinamiche di esclusione sociale che rischiano oggi di acuirsi, e un modo per ricordare a noi stessi e alla città che nessuno, neanche durante la più grave delle emergenze sanitarie, deve restare solo".

Coronavirus, la Regione Emilia-Romagna dà tre milioni di mascherine gratis a tutti i cittadini

Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 6 aprile: i dati comune per comune

Coronavirus Emilia-Romagna, il bollettino del 6 aprile: +467 contagi, si contano 57 morti

Farmaci e spesa a casa, aiuti alimentari, supporto anziani e persone fragili: servizi attivi e numeri utili

Coronavirus, spesa, anziani, informatica: dagli universitari soluzioni a quattro problemi quotidiani

Storie di quarantena, dall'Emilia un diario collettivo: "Ci fa stringere in un abbraccio virtuale"

Covid-19, Pubblica Assistenza in prima linea: "C’è gente che nasconde i sintomi per paura"

Coronavirus, riaprono mercati rionali e anche quattro mercati contadini recintati

Infermiera reparto Covid: "Non chiamateci eroi, ma ricordatevi di quello che facciamo anche quando tutto finirà"

Coronavirus, l'appello di Merola: "Troppa gente in giro, non va bene. Non è ancora finita"

Coronavirus, l'Istituto Cattaneo: "In Emilia-Romagna ci sono molti più morti"

Malati di tumore, il Covid non ferma Ant: "Aumento di richieste, noi alleggeriamo la sanità pubblica" 

Coronavirus, ecco i buoni spesa del Comune: da 150 e 600 euro, si richiedono dal 2 aprile

Coronavirus, nel reparto di terapia intensiva del Sant'Orsola: "L'emergenza continua" | VIDEO

Coronavirus, bimbo nato da mamma positiva. Intervista al neonatologo Fabrizio Sandri

Coronavirus, studio all'Alma mater: "La luce in fondo al tunnel forse dopo Pasqua"

VIDEO | Cure casa per casa: "Il piano funziona, se avete febbre aspettateci" 

Coronavirus e consegne a domicilio: segnala a BolognaToday la tua attività!

Mappa interattiva coronavirus: casi, incidenza per provincia, dati terapia intensiva

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, staffette alimentari per i senzatetto: la raccolta fondi di Tpo e Làbas

BolognaToday è in caricamento