rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca

Stalking e violenza sessuale sulla dipendente: direttore di negozio a processo

Per l'accusa l'uomo avrebbe reso la vita di una donna un inferno, molestandola sessualmente con frasi esplicite, messaggi Whatsapp e l’invio di foto che lo ritraevano seminudo

E’ stato rinviato a giudizio con le pesanti accuse di violenza sessuale e stalking, aggravato per l’abuso della relazione d’ufficio, un 41enne bolognese, ex gestore di un negozio a Rovigo.

Per l’accusa l’uomo avrebbe reso la vita di una dipendente un inferno, molestandola sessualmente con frasi esplicite, messaggi Whatsapp e l’invio di foto che lo ritraevano seminudo, senza contare gli approcci ‘non consenzienti’: da quando cercava di baciare la donna toccandole le gambe a quando le cingeva la vita. Non solo, la dipendente sarebbe stata anche più volte umiliata e minacciata.

Una situazione complessa, che sarebbe durata dal 2014 al 2017. Una escalation di approcci, insistenze e minacce che avrebbero causato alla donna anche un grave stato d’ansia e paura. Nel dettaglio, sempre per l’accusa, da settembre 2014 a dicembre 2015, l’uomo avrebbe umiliato costantemente la dipendente dicendole che non era in grado di svolgere il suo lavoro come le altre colleghe, e “se solo fosse stata più carina sarebbe stato tutto diverso”.

 Nel maggio 2016 l’ex direttore del negozio avrebbe chiesto alla dipendente di uscire insieme in maniera insistente, passando poi a proposte esplicite, come “mi dai un bacio?” o “quando facciamo l’amore?”, chiedendole di fargli toccare anche le sue parti intime. Poi sarebbero arrivate le foto dell’uomo in mutande,  scatti a sfondo sessuale, e le minacce: “sarà peggio per te se non vieni a letto con me, sarà peggio per te!...te lo dico io!”. Infine l’approccio fisico, con palpeggiamenti e tentativi di baci.

Stanca e impaurita, la dipendente ha deciso di denunciare tutto, informando anche i vertici della catena di cui fa parte il negozio: l’uomo è stato immediatamente licenziato e ieri è stato rinviato a giudizio. Il processo a suo carico inizierà tra due settimane nelle aule del Tribunale di Rovigo, e nel frattempo la donna si è costituita parte civile.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stalking e violenza sessuale sulla dipendente: direttore di negozio a processo

BolognaToday è in caricamento