In casa una stamperia clandestina di denaro: 45enne in arresto

L'uomo con un lavoro certosino era riuscito a fabbricare oltre 6mila euro in banconote da 5, 20 e 50 euro

Il gioco d'azzardo è stato fatale per un 45enne bolognese, residente a Rimini e già noto alle forze dell'ordine, arrestato per spendita e falsificazione di denaro dai carabinieri. Nella serata di sabato scorso l'uomo si era recato in una sala giochi dove ha cercato di pagare una scommessa utlizzando 50 euro false ma il titolare, accortosi che la banconota non era genuina, ha dato l'allarme chiamando i carabinieri. Sul posto è intervenuta una pattuglia dell'Arma che ha scoperto nelle tasche del 45enne altro denaro falso decidendo così di effettuare una perquisizione nell'abitazione dell'uomo. E' stato nell'appartamento del bolognese che è arrivata la vera sorpresa , qui infatti i carabinieri  hanno scoperto una stamperia artigianale di soldi falsi.

L'uomo aveva creato 6100 euro in banconote da 5, 20 e 50 euro semplicemente utilizzando scanner e stampante e con un certosino lavoro di ritaglio, servendosi poi di nastri adesivi di particolare fattura utilizzati per ricostruire banconote con frammenti di altre banconote vere ma danneggiate.

Il tutto è valso le manette al 45enne che, arrestato, nella giornata di martedì è comparso davanti al Gip per l'udienza di convalida. Il magistrato ha disposto per il bolognese la misura cautelare degli arresti domicliari in attesa del processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Torna su
BolognaToday è in caricamento