Nubifragio Valsamoggia, il sindaco Ruscigno: "Chiesto lo stato di emergenza"

La Regione è a lavoro per definire le procedure per la successiva richiesta danni da parte di privati, imprese e dello stesso Comune

Dopo il violento nubifragio che nella notte a cavallo tra venerdì e sabato scorsi si è abbattuto sull Valsamoggia, e in particolare sul territorio di Bazzano, è stato richiesto lo stato di emergenza. Ad annuciarlo il sindao Daniele Ruscigno sui social: "È stato richiesto lo stato di emergenza per l'eccezionale evento meteo  che, solo tra le 2.30 e le 3.30 ha fatto rilevare 160mm di precipitazioni al pluviometro di Bazzano - si legge - La Regione Emilia-Romagna è al lavoro in queste ore per definire le procedure, importanti per la successiva richiesta danni da parte di privati, imprese e dello stesso Comune. A tal fine è importante produrre una documentazione fotografica dei danni e conservare scontrini e/o fatture di prestazioni o beni. Seguirà, appena disponibile, la modulistica predisposta per la richiesta".

Non solo, al fine di agevolare lo smaltimento del materiale deteriorato" questa mattina si è svolta una prima raccolta straordinaria - continua il sindaco - da parte dei mezzi di Hera e da giovedì ne seguiranno altre di cui daremo comunicazione".

Chiunque ne avesse bisgono può inviare la richiesta di ritiro materiale alla mail, ambiente@comune.valsamoggia.bo.it , specificando via, numero civico e tipologia del materiale. L'invito ai cittadini è quello di separare il più possibile i rifiuti in sacchi (tutto il materiale deve essere trattato come indifferenziato anche se originariamente destinato al recupero) da ingombranti (mobili, materassi, ecc) e da RAEE apparecchiature elettriche elettroniche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

Torna su
BolognaToday è in caricamento