Ex caserme e aree dismesse, Il Comune diffida: 'I proprietari se ne occupino'

Ennesimo round tra i fondi di gestione pubblici che possiedono gli spazi abbandonati e Palazzo D'Accursio. Nell'elenco anche la caserma Masini, oggetto di sgombero di Labas e i cui lavori procedono a rilento

Annunciata qualche giorno fa, dopo la morte di una ragazza alla ex Staveco. è arrivata la lettera di diffida alle proprietà delle vecchie caserme in disuso, da tempo al centro di querelle, rimpalli tra enti e annosi rinvii per il riutilizzo delle aree. Palazzo d'Accursio, in una letera recapitata a Cdp, Invimit e Demanio, chiede in sostanza il ripristino "delle condizioni di sicurezza e di decoro" e la nomina entro 10 giorni di un referente per ogni area elencata.

Nell'elenco delle aree sotto la lente ci sono anche alcuni spazi già protagonisti delle cronache: in primis quella ex caserma Staveco (officina dell'esercito che prduceva veicoli da combattimento, ndr) di viale Panzacchi, dove solo martedì scorso è stato trovata morta 20enne, forse uccisa da una overdose.

Vi è poi la caserma Masini di Santo Stefano, che dopo il burrascoso e improvviso sgombero dell'agosto 2017 -dentro da anni operava occupandone lo spazio il collettivo Labas- registra una battuta d'arresto sui lavori di ristrutturazione. Altro sguardo anche ai Prati di Caprara, al centro di un triplice braccio di ferro tra Comune, Invimit e comitato cittadino per il destino dell'area ex poligono di tiro, diventato nel tempo un riparo informale per senza fissa dimora. Al centro della diffida vi sono anche altre tre caserme con progetti fermi da anni e in "parziale o totale stato di abbandono: la ex caserma Stamoto (Massarenti), la ex caserma Sani (Navile) e la ex caserma Mazzoni (Murri).

Nel caso in cui "entro dieci giorni" queste richieste non fossero esaudite, "il Comune valuterà le misure da adottare, estese, previa indagine- recita la diffida- a tutti i beni dei medesimi proprietari che versano in condizioni di rischio per la pubblica incolumità".

Potrebbe interessarti

  • Forno a microonde: fa veramente male alla salute?

  • Amanti del vinile? 4 imperdibili negozi a Bologna

  • Come smettere di fumare: trucchi e consigli

  • Lasciare la casa in ordine prima di partire: 9 cose da fare

I più letti della settimana

  • Incidente in A1, un morto: traffico bloccato la domenica del rientro

  • Incidente in A14 tra Forlì e Cesena, muore ragazzo di San Lazzaro di Savena

  • West Nile, zanzare positive a San Giovanni in Persiceto

  • Incidente mortale sulla A14: chi era la giovane vittima

  • Incidente sulla A14: scontro tra auto due morti e tre feriti

  • Nuova rotta Ryanair: da Bologna a Kutaisi due volte a settimana

Torna su
BolognaToday è in caricamento