Cronaca Stazione / Stazione Centrale

Stazione Alta Velocità, ancora c'è da lavorare. Merola: 'Renzi ci aiuti a sburocratizzare'

La nuova stazione appare spoglia, avrebbe bisogno di negozi, ma la via della burocrazia frenerebbe. Allora il sindaco interpella il Premier: deve "semplificare il piu' possibile tutto: appalti, norme di accesso ai servizi, modalità di licenze e permessi"

"Magari il premier ci potrebbe dare una mano sulla semplificazione dei passaggi burocratici e sul tema degli appalti, perchè' dobbiamo completare il lavoro fatto in stazione. Abbiamo bisogno di un aiuto a semplificare". Lo afferma il sindaco di Bologna, Virginio Merola, rispondendo ad una domanda dei cronisti sulla lettera che il premier Matteo Renzi ha inviato ai primi cittadini italiani per il decreto Sblocca-Italia. L'amministrazione di Bologna aveva già risposto alla precedente lettera di Renzi sull'edilizia scolastica "mandando due proposte", ricorda Merola. Ora "torneremo a segnalare entro il 15 giugno" le situazioni da sbloccare, ma piu' che altro "abbiamo bisogno- afferma il sindaco- di un aiuto a semplificare".

La nuova stazione dell'Alta velocità, ad esempio, "ha bisogno che ci siano dentro gli esercizi commerciali", continua Merola, affinchè "non sia un luogo spoglio com'è oggi". Su questo fronte "sono in corso discussioni con le Ausl per quanto riguarda la possibilità di creare queste licenze", continua il primo cittadino. Per il resto, ai temi sollevati dalla missiva del premier "ci stiamo guardando, come comunità siamo molto interessati ai finanziamenti perchè come opere siamo già abbastanza avanti", dichiara Merola, ricordando le partite riguardanti Sfm ed ex Civis.

Ma la richiesta che parte da Bologna, in realtà, è piu' generale. Il Governo deve "semplificare e sburocratizzare il piu' possibile tutto: appalti, norme di accesso ai servizi, modalità di licenze e di permessi per le imprese", manda a dire Merola.

La lettera di Renzi, intanto, è un buon segnale: "Ha fatto il sindaco e si vede, credo che sappia esattamente com'è la vita dei Comuni che magari ci mettono molta passione a portare a casa gli investimenti e le risorse, ma poi sono condannati a fare la spola tra i diversi ministeri per poter avere le carte bollate e firmate per poter spendere quei soldi". Renzi, in altre parole, "ci impedirà di trasformarci in passeggiatori di ministeri". In Italia "abbiamo bisogno di una sferzata di energia, Renzi la sta dando- afferma Merola- e quindi siamo fiduciosi". Sempre in tema di opere pubbliche, il sindaco riferisce che oggi i funzionari di Palazzo D'Accursio saranno a Roma per un incontro al ministero dell''Economia: sul tavolo i progetti che il Comune conta di avviare sul fronte dell'edilizia scolastica.

(agenzia  Dire)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stazione Alta Velocità, ancora c'è da lavorare. Merola: 'Renzi ci aiuti a sburocratizzare'

BolognaToday è in caricamento