Stazione, tre borseggiatori bloccati sui binari: due finiscono alla Dozza

Mani in tasca e nelle borse. Fermati dalla Polfer in borghese

Foto archivio

Sono stati arrestati dalla Polfer in borghese due cittadini tunisini, responsabili di un furto a un viaggiatore. La vittima, un uomo di Parma, nella giornata di martedì, stava salendo su un treno in partenza per Piacenza e ha notato i due stranieri avvicinarsi ai viaggiatori in coda per salire sul convoglio, e mentre il primo ha ostacolato la salita dei viaggiatori, il secondo da dietro ha prelevato il portafogli dalla tasca posteriore nascondendolo nella propria borsa.

I due, entrambi con precedenti di Polizia per reati specifici, hanno poi tentato di allontanarsi dalla stazione, ma sono stati immediatamente bloccati dai poliziotti in borghese, accompagnati in ufficio e arrestati. Uno dei due ladri è stato anche denunciato per ricettazione, perché trovato in possesso di una carta di soggiorno intestata ad un cittadino ecuadoriano, un telefono cellulare rubato e un libretto postale elettronico intestato ad una donna di Novara.

Processati per direttissima sono stati condannati con rito abbreviato alla pena di 1 anno e 4 mesi di reclusione, 620 euro di multa, e  condotti alla Dozza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sempre martedì, la Polfer ha denunciato un cittadino nigeriano per tentato furto e ricettazione. Una viaggiatrice, seduta all’interno della sala d’attesa, aveva visto lo straniero infilare una mano nella sua borsa, così si è recata negli uffici della Polizia Ferroviaria e ha
sporto denuncia. All’interno dello zaino dello straniero, infatti, è stato trovato un passaporto di un cittadino gambiano, il suo numero telefonico e altri documenti. Il gambiano è stato subito contattato ed ha raggiunto l’Ufficio di Polizia dove ha sporto denuncia di furto, permettendo così anche l’attribuzione a carico del nigeriano del reato di ricettazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid -19: dove e come fare il test sierologico a Bologna

  • Pianoro, tragico incidente lungo la Futa: morto un giovane motociclista

  • Coronavirus, bollettino 29 maggio Bologna e provincia: la situazione comune per comune

  • Bonus bici elettriche e monopattini: chi può chiedere i 500 euro

  • Tragedia a Loiano: travolto da un tronco, muore a 43 anni

  • Coronavirus, bollettino Emilia-Romagna: +38 casi, 24 trovati tramite screening

Torna su
BolognaToday è in caricamento