menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli nelle stazioni e sui treni: tre arresti nell'ultimo week end del 2019

Impegnati circa 700 operatori, sia in uniforme che in abiti civili

Intensificati i controlli nelle stazioni e a bordo dei treni, in occasione dell'elevato numero di viaggiatori che si spostano durante le feste natalizie. La Polizia Ferroviaria ha ammanettato tre persone, due erano latitanti, denunciandone 17 denunciati, nell’ultimo weekend del 2019 con circa 700 operatori, sia in uniforme che in abiti civili, in campo.

In particolare, nel pomeriggio di sabato 28 dicembre, personale della Polizia di Stato in servizio presso la Sezione Polizia Ferroviaria di Rimini ed Agenti del Settore Operativo Bologna Centrale impegnati di scorta su un treno IC 609, in due distinte operazioni hanno rintracciato e tratto in arresto, rispettivamente, il cittadino siriano di 41 anni ed il cittadino albanese di 37 anni, il primo destinatario di un ordine di carcerazione per cumulo pene relative a diversi reati a seguito del quale deve scontare 2 anni ed 8 mesi di reclusione,
e il secondo destinatario di un provvedimento di ripristino della carcerazione per stupefacenti. Nella precedente giornata del 23 dicembre, durante l’operazione "Stazioni Sicure",hanno individuato e tratto in arresto il cittadino tunisino di 39 anni, addosso al quale sono stati rinvenuti 70 grammi di hashish. Inoltre, il personale della Sezione Polizia Ferroviaria di Rimini, ha recuperato un prezioso violino, dal valore di decine di migliaia di euro, dimenticato a bordo di un treno dalla proprietaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento