rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Stazione Centrale

Palpeggia una ragazza sul treno: preso grazie alla "felpa verde"

La vittima aveva raccontato alla Pofer che il molestatore indossava una felpa verde, infatti i suoi movimenti in stazione erano stati ripresi dalle telecamere

Gli Agenti della Polizia Ferroviaria in servizio presso la Stazione di Bologna hanno identificato e denunciato un cittadino tunisino di 19 anni, ritenuto responsabile di violenza sessuale nei confronti di una ragazza.

La vittima, appena salita su un treno regionale per Modena, ha chiesto aiuto al capotreno, poichè, ha riferito, un ragazzo pochi istanti prima, l’aveva palpeggiata nelle parti intime. Sul posto è intervenuta una pattuglia della Polizia Ferroviaria che ha raccolto la descrizione, il molestatore, secondo il racconto della ragazza, indossava una felpa verde.
La nota di ricerca è stata immediatamente dirmata e gli agenti, visionando le immagini registrate dal sistema
di videosorveglianza, hanno notato che lo straniero, non appena sceso dal treno, si era sfilato la felpa forse per non essere riconosciuto, senza contare che i suoi movimenti erano stati immortalati dalle telecamere. I poliziotti hanno
impiegato pochi minuti a rintracciarlo e denunciarlo per violenza sessuale. 

A luglio scorso, un molestatore, salito su un treno, si era seduto di fianco a una giovane mamma: dapprima l'aveva palpeggiata, poi minacciata toccandosi le parti intime. La donna viaggiava con il suo compagno e il loro bimbo di pochi mesi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palpeggia una ragazza sul treno: preso grazie alla "felpa verde"

BolognaToday è in caricamento