Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Savena / Via Augusto Murri

Piscina Sterlino, ok dal Demanio per l'acquisto da parte del Comune

Approvazione sul prezzo concordato tra Palazzo D'Accursio e Cusb per l'acquisizione dell'impianto. L'assesore allo sport: "Ci consentirà di mettere in sicurezza un impianto straordinariamente importante'

C'è l'ok dall'Agenzia del Demanio al prezzo concordato da Comune di Bologna e Cusb per far acquistare a Palazzo D'Accursio la piscina dello Sterlino. Attualmente l'impianto di via Murri è ancora del Centro universitario sportivo che ha deciso però di liberarsene da tempo: per salvarlo è stato quindi raggiunto un accordo che prevede il passaggio di proprietà al''amministrazione cittadina. Ma serviva il ''visto'' del Demanio che ora "è arrivato" ed è favorevole, annuncia l'assessore comunale allo Sport, Luca Rizzo Nervo.

E quindi "il Comune è nelle condizioni" di utilizzare non solo i 200.000 euro per la manutenzione dell'impianto, già inseriti nel piano dei Lavori pubblici, ma anche di impiegare i 3,5 milioni di euro per rilevare l'impianto. E' stato superato "un passaggio formale, importantissimo e decisivo", sottolinea a Radio Tau, l'assessore, e "questo ci consentirà di mettere in sicurezza un impianto straordinariamente importante non solo per il nuoto, ma anche di costruire un progetto che riguardi tutte le piscine: le quattro di proprietà del Comune, lo Sterlino e la Tanari gestita dal Csi e di proprietà della Provincia".

Per tutte, come annunciato da tempo, il Comune conferma di voler arrivare a un bando unico di gestione. E così "immaginare un futuro non di chiusure di impianti (come si è temuto a lungo nel caso dello Sterlino, ndr) ma anche di aperture e qualificazione delle strutture", conclude Rizzo. (agenzia Dire)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piscina Sterlino, ok dal Demanio per l'acquisto da parte del Comune

BolognaToday è in caricamento