Carcere Dozza, lavoratori mensa senza stipendio: paga il Ministero

"Ci auguriamo che la prossima gestione di questo appalto, venga affidata a un’azienda capace di garantire non solo un servizio adeguato ma il rispetto delle norme vigenti e dei diritti dei lavoratori" scrive Filcams-Cgil

Il Ministero della Giustizia ha provveduto oggi 19 marzo al pagamento delle mensilità di dicembre e gennaio mai erogate ai lavoratori dall'azienda che gestisce l’appalto della mensa del carcere della Dozza .

Lo rende noto Filcams-Cgil Bologna. Dopo lo stato di agitazione proclamato a ottobre, erano seguite anche due giornate di sciopero, con l’adesione totale dei lavoratori.

A febbraio si era svolta presso il Comune di Bologna l’udienza conoscitiva: ‘Condizioni di lavoro nella ristorazione della Casa Circondariale della Dozza’, promossa dalla Consigliera Elena Leti e dall’Assessore Marco Lombardo. In questa circostanza il Comune ha affermato di non poter affrontare queste problematiche con interventi risolutivi, dato che la gestione del carcere è del Ministero della Giustizia, ma si sono resi disponibili a sollecitare il Ministero stesso affinché vigili su questo appalto per garantire la regolarità dei pagamenti.

"Riteniamo ingiusto che lavoratori, le cui retribuzioni sono già povere, non debbano neanche ricevere gli stipendi puntualmente, determinando ormai troppo spesso reali condizioni di indigenza" fa sapere il sindacato "finalmente le forme di lotta, organizzate dalla Filcam-Cgil, la disponibilità al confronto degli enti locali e la grande tenacia dei lavoratori, hanno fornito una prima risposta , attraverso il pagamento di una parte delle spettanze". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mensa Dozza, gli addetti in Comune: 'Stipendi in ritardo e senza forniture' 

Grande soddisfazione della Filcams-Cgil "per il nuovo impulso impresso alla vertenza, nella speranza che dopo tanti anni si ripristini un regime di regolarità. Ci auguriamo che la prossima gestione di questo appalto, venga affidata ad un’azienda capace di garantire non solo un servizio adeguato ma il rispetto delle norme vigenti e dei diritti dei lavoratori". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince 2 milioni di euro con l'ultimo 'Gratta e vinci', il tabaccaio: "E' uscito dicendomi 'ti farò un bel regalo"

  • Come asciugare i vestiti quando fa freddo evitando quello strano odore di umido

  • E' nata la figlia di Gianluca Vacchi: ecco come si chiama. Tenera foto sui social

  • Bollettino Covid, +1.413 casi in regione e 15 morti. Salgono i ricoveri

  • Coronavirus, il piano della Regione Emilia-Romagna: "Intanto isolare famiglie con positivi"

  • Bollettino Covid, boom contagi: +1.180 casi in regione, +348 a Bologna. Altri 10 morti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento