rotate-mobile
Cronaca Centro Storico / Strada Maggiore

Troppo caos dall'Aula C, i residenti di Strada Maggiore vogliono sporgere denuncia

Un fine settimana di feste non autorizzate, caos, vetri rotti e urina intorno alla Facoltà di Scienze Politiche. I responsabili, gli occupanti dell'Aula C

Residenti di Strada Maggiore imbufaliti dopo i bagordi e il caos di venerdì notte, quando una festa particolarmente rumorosa e non autorizzata è stata data all'interno della Facoltà di Scienze Politiche, per opera della "Aula C", occupata. Non è la prima volta e lo stesso copione si è ripetuto anche sabato sera, togliendo il sonno ai cittadini residenti in zona, che hanno minacciato di denunciare l'Università.

UNA FESTA CHE HA LASCIATO IL SEGNO. Gli effetti della festa, come intuibile, non si sono limitati al caos e allo schiamazzo, i segni del degrado anche la mattina seguente, con distese di vetri e bottiglie e un isolato intero maleodorante a causa dell'urina. Alcuni residenti, hanno rilasciato delle dichiarazioni al Resto del Carlino nelle quali manifestano il timore che una volta aperti i cantieri lungo tutta Strada Maggiore (che dureranno sei mesi e servono per Crealis) la situazione possa peggiorare e la via risultare insicura.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppo caos dall'Aula C, i residenti di Strada Maggiore vogliono sporgere denuncia

BolognaToday è in caricamento