Cronaca Strada Maggiore

Calci e bottigliate alle auto, ma una donna lo riconosce: 'Mi ha molestata'

La Polizia ferma un ubriaco, ma scopre che è un volto noto e in breve la sua posizione si aggrava

La Polizia arriva per fermare un uomo che ha danneggiato un'auto, ma appura che è anche un molestatore. 

E' accaduto ieri mattina alle 10.30 in Strada Maggiore: poco prima un passante aveva chiamato il 113 per segnalare la presenza di un uomo ubriaco che stava tirando calci e lanciando bottiglie contro un'auto. Quando gli agenti sul posto cercano di riportarlo alla calma, vengono minacciati e spintonati, ma infine riescono a farlo salire nella volante per accompagnarlo in questura. 

Mentre stanno ingranando la marcia per dirigersi in Piazza Galilei, i poliziotti vengono raggiunti da una donna, bolognese di 38 anni, che lo aveva riconosciuto come l'uomo che a fine agosto l'aveva palpeggiata. In effetti nella banca dati era presente una denuncia contro ignoti, presentata dalla vittima e ieri è stato possibile inserire anche un nome e un cognome. L'uomo, romeno di 38 anni con precedenti per reati di droga, è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e denunciato per violenza sessuale e sarà processato per direttissima oggi stesso. 

Si tratta di un volto noto: qualche settimana fa era stato arrestato dopo aver palpeggiato una ragazza in via Santo Stefano, dopo che il fidanzato, un poliziotto, l'aveva accompagnata a casa. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calci e bottigliate alle auto, ma una donna lo riconosce: 'Mi ha molestata'

BolognaToday è in caricamento