menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lo arrestano per furti in abitazione, lui inscena finto rapimento

In manette volto 'noto'. Aveva da scontare quasi sei anni. I furti a Bologna e nella pianura padana

Era ricercato perché doveva scontare 5 anni e sei mesi di carcere. Quando gli agenti della Mobile di Modena lo hanno rintracciato, sotto la chiesa di San Bartolomeo a Bologna, ha cercato di inscenare un finto rapimento, chiedendo aiuto ai numerosi passanti e turisti che a quell'ora affollavano la strada. 

Così è finito in carcere un 63enne, residente ufficialmente a Modena ma da tempo senza fissa dimora, originario della sicilia. Per lui il Tribunale della Ghirlandina aveva emesso una ordinanza di custodia, in riferimento a condanne derivanti da una serie di reati di varia natura tra cui porto abusivo di armi, ricettazione e furto in abitazione, commessi nelle province di Modena, Bologna, Rovigo e Venezia.

Il malvivente, al termine degli accertamenti di rito, è stato associato al carcere “Dozza” in Bologna, a disposizione della Autorità Giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento