Sicurezza stradale, viali i punti più critici. 5 vittime su 11 sono pedoni

Numeri sulle vittime della strada e zone considerate più pericolose: i dati arrivano dall'Osservatorio per l'educazione alla sicurezza stradale

Dati sulla sicurezza stradale e numeri delle vittime: fra le zone più 'critiche' ci sono i viali a Bologna e il tratto locale della A14 Bologna-Taranto dove 15 automobilisti sono stati feriti in incidenti. I pedoni si confermano gli utenti piu' deboli in tutta la Citta' Metropolitana: tra gennaio e febbraio, su un totale di 11 scontri mortali, 5 vittime si spostavano a piedi. Sono i dati forniti, in commissione in Comune, dall'Osservatorio per l'educazione alla sicurezza stradale.

OMICIDIO STRADALE. Focus sulla legge sull'omicidio stradale: "Per ora - spiega il presidente dell'osservatorio Mauro Sorbi analizzando le stime del 2016 e del 2017 - non ha prodotto l'effetto deterrente che si auspicava. Dai dati ufficiali della Polizia Stradale notiamo addirittura un incremento, nel periodo considerato, di incidenti in regione, con esito mortale immediato o successivo, che sono passati da 109 del 2016 a 131 del 2017 con un incremento di 22 persone decedute nel 2017. Nell'area metropolitana lo scorso anno - ha spiegato - si sono registrati 14 casi di omicidio stradale e 17 per lesioni stradali". (Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

  • Regionali Emilia Romagna 2020, tutti i programmi elettorali

  • "Evasione fiscale da 140 milioni di euro": Maxi sequestro della Finanza, anche auto storiche di lusso

Torna su
BolognaToday è in caricamento