Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Strage 2 agosto: il Governo diserta la commemorazione. Familiari vittime: "E' ritorsione"

Delusi i parenti delle vittime dell'attentato che 31 anni fa colpì al cuore Bologna. Per il secondo anno consecutivo nessun esponente del Governo, che in sua vece delega il prefetto Angelo Tranfaglia

Commemorazione della strage alla stazione di Bologna, che il 2 agosto di 31 anni fa provocò 85 morti e oltre 200 feriti. Nel 2010 alla manifestazione ci fu "tanta gente ma nessun rappresentate dell'esecutivo alla commemorazione." Questo l'amaro commento sul sito dell'Associazione familiari delle vittime.

E l'amarezza si farà largo anche quest'anno. Alla manifestazione in piazza, infatti, pure questa volta non ci sarà nessun esponente del Governo.

I parenti dei caduti, per voce del Presidente dell'associazione, Paolo Bolognesi, replicano: "un atto di ritorsione nei nostri confronti. Parliamo di P2, segreto di stato, mandanti delle stragi: Berlusconi, Letta e il governo non apprezzano e fanno atti di ritorsione di questo tipo".

Per il secondo anno consecutivo - come  Lo reso noto dalla Prefettura del capoluogo emiliano - il governo ha delegato un sostituto a partecipare, in sua vece. A fare gli onori di casa, martedì prossimo, sarà il prefetto di Bologna Angelo Tranfaglia.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage 2 agosto: il Governo diserta la commemorazione. Familiari vittime: "E' ritorsione"
BolognaToday è in caricamento