Anniversario della strage di Bologna: tra i partecipanti anche Errani e Piccinini

Il sindacato giornalisti Aser: 'Rilanciamo l'appello dei parenti, desecretare tutti gli atti'

Si avvicina il 39esimo annversario della strage alla stazione di Bologna e cominciano a delinearsi altree partecipazioni. Come noto quest'anno, oltre al ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, per la commemorazione della strage ci sarà anche la vicepresidente della Camera Spadoni, che dovrebbe parlare all'incontro a Palazzo D'Accursio ma non sul palco di Medaglie d'Oro.

Anche l'ex governatore Vasco Errani, in una nota ha fatto sapere che ci sarà. "A 39 anni dalla strage fascista alla stazione di Bologna- prosegue Errani- siamo infatti ancora senza una verità definitiva anche se già sappiamo molto. Conosciamo gli esecutori e il ruolo svolto da pezzi deviati dello Stato ma restano ancora molte domande a cui iniziano ad arrivare le prime risposte anche grazie all'indagine sui mandanti. In questo senso bisogna evitare di inseguire piste fantasiose o nuovi depistaggi che puntualmente emergono nel momento in cui si inizia a scavare nella vicenda".

Le istituzioni "hanno il dovere di sostenere chi da ormai quasi quarant'anni chiede solo che venga a galla la verità su quella maledetta mattina di agosto, senza quei tentennamenti e le tante ambiguità che purtroppo i governi precedenti hanno portato avanti per moltissimo tempo". Parola della consigliera regionale Silvia Piccinini, che domani rappresenterà il Movimento 5 stelle alla manifestazione per l'anniversario della strage alla stazione. "Da 39 anni Bologna chiede verità e giustizia sulla strage della stazione. Anni in cui sono stati tanti, troppi, i tentativi di depistare, insabbiare e confondere. E domani, come Movimento 5 Stelle, saremo di nuovo in piazza per ribadire la richiesta di verità", afferma la 5 stelle.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla vigilia della cerimonia, arriva anche la presa di posizione del sindacato giornalisti dell'Emilia-Romagna, l'Aser, al fianco dell'assocazione dei famigliari delle vittime. "Facciamo nostro e rilanciamo l'appello che chiede di declassificare tutti i documenti e gli atti che possono contribuire a chiudere, almeno in parte, le ferite lasciate aperte dalla strage di Bologna del 2 agosto 1980", si legge in una nota del sindacato. (DIre)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm | Scuole, locali, palestre & co: ecco le nuove misure approvate

  • Crollo in via del Borgo: morto al Maggiore lo studente travolto dalle macerie

  • Bollettino Covid, boom contagi: +1180 casi in regione, +348 a Bologna. Altri 10 morti

  • 23 ottobre, sciopero nazionale treni e bus: cosa c'è da sapere

  • Gianluca Vacchi firma una cashback card: oltre ai benefit, c'è anche un progetto benefico

  • Trasporti bus e corriere Tper: sciopero il 23 ottobre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento