menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cavallini condannato per la strage di Bologna, difesa incassa ma rilancia

I legali dell'ex Nar: "E' solo il primo round, ci sono appello e Cassazione. E il reato è stato riformulato"

"Sono deluso ma non stupito. Questi processi si dipanano, come tutti ma più degli altri, su tre gradi di giudizio, vista la materia opinabilissima e incerta. È solo primo round, ci sono l'Appello e la Cassazione. Siamo convinti che la verità sull'innocenza di Gilberto Cavallini verrà stabilita".

Così la difesa di Gilberto Cavallini, l'ex Nar imputato per concorso alla strage del 2 agosto 1980 e condannato oggi all'ergastolo in Corte d'Assise, commenta dopo la sentenza letta oggi pomeriggio dal giudice Michele Leoni.

A parlare è il legale Alessandro Pellegrini, dopo la fattispecie di reato emersa a carico di Cavallini: il delitto all'articolo 285 del codice penale è stato infatti riqualificato nell'articolo 422, escluso il concorso con i delitti assorbiti nella strage. "Bisogna leggere le motivazioni- continua Pellegrini- ma il 285 prevede il delitto di strage che abbia la finalita' di attentare alla sicurezza dello Stato. Il 422 è la cosiddetta strage semplice, aggravata dalla morte di due o più persone". Riguarda chi compie atti tali da porre in pericolo l'incolumità pubblica, se dal fatto deriva la morte di più persone. (Lud/ Dire)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Superenalotto, la dea bendata bacia Vergato: centrato un '5'

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento