Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Charlie Hebdo, strage a Parigi. Comunità Islamica Bologna: "Condanniamo l'attacco barbaro"

Le reazioni di Bologna alla strage di Parigi: dal CIB al Presidente della Regione Bonaccini, il cordoglio per le vittime. Borgonzoni, Lega Nord: "Stop Moschee"

La notizia della strage alla redazione parigina del periodico satirico Charlie Hebdo ha fatto il giro del mondo in pochi secondi e anche dalla Comunità Islamica di Bologna arriva la condanna dell'atto terroristico "Condanniamo con la massima fermezza l'attacco barbaro perpetrato oggi contro la sede di un giornale a Parigi, lasciando dietro di sé vittime e feriti nei suoi uffici. Questo sanguinoso e terribile attacco contro gli uffici del giornale, Charlie Hebdo, è un atto terroristico vile, che non può essere giustificato in alcun modo, da qualsiasi religione o cultura". E' il Coordinatore CIB Yassine Lafram a firmare la nota nella quale la Comunità Islamica di Bologna estende le sue più sentite condoglianze alle famiglie delle vittime e augura pronta guarigione ai feriti, esprimendo la sua solidarietà con al popolo francese, e alla comunità stampa in questa dolorosa e drammatica vicenda.
 
IL CORDOGLIO DAL PRESIDENTE DELLA REGIONE BONACCINI. Anche dai vertici della Regione arrivano parole di condanna e di vicinanza alle famiglie delle vittime di Parigi: il cordoglio del Presidente e della vice Presidente della Regione Emilia-Romagna all'Ambasciatrice di Francia in Italia. "Sincero ed affettuoso cordoglio per le vittime della strage terroristica compiuta stamani a Parigi" è stato espresso all'ambasciatrice di Francia in Italia, Catherine Colonna, dal Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini e dalla Vice Presidente Elisabetta Gualmini.

"Il massacro brutale, violento e vile, che ha colpito a morte oggi in Francia i giornalisti di Charlie Hebdo - scrivono in un telegramma il Presidente e la Vicepresidente della Regione Emilia-Romagna - è un attacco diretto e spietato contro i luoghi, le persone e gli spazi dove si produce libertà d'espressione, pensiero libero, privo di qualsiasi condizionamento o pressione. Cosa che è, sfortunatamente,  inconcepibile per coloro che sono stati addestrati ad una ideologia totalitaria. A nome di tutti i cittadini dell'Emilia Romagna desideriamo esprimere le nostre più sincere e affettuose condoglianze a tutta la Francia". "Siamo tutti, ugualmente, cittadini europei - concludono Bonaccini e Gualmini - e con l'Europa condividiamo un progetto di democrazia fondata sulla convivenza civile, il dialogo plurale e interculturale e la libertà senza confini".

Raffaele Donini: "Come ha detto il Presidente del Consiglio Matteo Renzi "la violenza perderà sempre contro la libertà". Siamo tutti vicini al popolo francese e ai parenti delle 12 vittime e degli 8 feriti del terribile attentato di questa mattina a Parigi..

Lucia Borgonzoni, Lega Nord: "Stop moschee....la mia domanda oggi 'cassata' dal comune (una vergogna), per avere chiarimenti sui luoghi di culto islamici in città (circa 7, due in strutture comunali) e sulla notizia di un ex residente bolognese, partito per combattere con l'isis, presentata a dicembre... è, dopo i tragici avvenimenti di oggi a Parigi, ancora più attuale, per cui venerdì chiederò risposte in Consiglio Comunale. Il silenzio di questa giunta, non è più ammissibile! Con certe cose non si scherza, non è questione di destra o di sinistra, si tratta di difendere la nostra libertà, la nostra cultura, la nostra legge e democrazia".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Charlie Hebdo, strage a Parigi. Comunità Islamica Bologna: "Condanniamo l'attacco barbaro"

BolognaToday è in caricamento