Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Per combattere lo stress? Arriva un nuovo sport, il 'Lancio del telefonino'

Al via il Campionato Nazionale che debella lo 'stress da cellulare' in maniera divertente e anticonvenzionale: l'edizione 2012 sarà all'insegna della solidarietà a favore delle zone colpite dal sisma

Al via il Campionato Nazionale del 'Lancio del telefonino', che debella lo 'stress da cellulare' in maniera divertente e anticonvenzionale. Giunta alla sua seconda edizione, quest'anno l'iniziativa sarà all'insegna della solidariettà a favore delle zone colpite dal Terremoto che in queste settimane ha interessato l'Emilia.

Uno sport, un gioco, uno sfogo, per molti “un rimedio contro lo stress”. Probabilmente, a giudicare dall’interesse che suscita, un indicatore paradossale sull’orientamento di gusti e bisogni della gente, su cui si potrebbe riflettere. Di sicuro uno scenario irripetibile: migliaia di cellulari che volano per decine di metri in una sorta di “delirio collettivo” in piena regola, dettato da un impeto tanto comune quanto represso: scagliare il telefonino il più lontano possibile!

La nuova tappa del bizzarro sport sarà il 24 giugno a Bellaria-Igea Marina (Rimini) e arriva dopo il successo della prima gara marchigiano che ha aperto questa IV edizione del Campionato (1 maggio 2012, ndr.), contraddistinta da un nuovo record italiano, quello di  Francesco Faraglia, 34 anni, informatico di Rieti, (con un lancio di 71 metri e 11 cm).

Con l'occasione della data emiliano-romagnala, sarà organizzata una gara fuori calendario che consentirà  liberarsi dallo stress da cellulare e insieme di sostenere la campagna nazionale a favore dei terremotati: “Si tratta di una gara fuori calendario e che sostituirà quella di Brescia – spiega Massimo Galeazzi, imprenditore comasco che nel 2009 ha importato direttamente dalla Finlandia il Campionato del Lancio del Telefonino nel nostro Paese – che ci consente di sfruttare il successo di questa gara itinerante, portandola direttamente in Emilia Romagna, così da poter accendere proprio lì i riflettori e regalare una giornata di divertimento grazie a questa contagiosa competizione che sta divenendo, negli anni, un vero e proprio evento-mania contro lo stress. Su tutta la pubblicità, i manifesti, le magliette compare, infatti, lo stesso invito: “Lancia il telefonino e lancia un sms al 45500”.

 In questa quarta edizione sono oltre dieci mila i telefonini messi a disposizione dall’organizzazione e che voleranno su campi di gioco diversi fatti di sabbia, terra, erba o cemento, tutti rigorosamente della stessa marca, modello e peso (66 grammi) e nel rispetto dell’ambiente pronti al lancio solo se sprovvisti di batteria. Il primo a classificarsi in questa gara è colui che lancerà l’apparecchio più lontano, una distanza che verrà calcolata con la telemetria. L’iscrizione al Campionato è gratuita e non richiede un allenamento sportivo: a gareggiare giovani e meno giovani accomunati da un “tocco” di sana competizione e da un rapporto di amore-odio per un apparecchio così indispensabile, ma troppo spesso anche stressante. Il nuovo record da battere nel nostro Paese – come detto - è di 71 m e 11, realizzato nelle Marche lo scorso primo maggio, mentre quello del mondo è di ben 89 m. Gadget e premi per tutti i partecipanti e al miglior lanciatore in premio un telefonino di ultima generazione (SamSung – Galaxy S III). Ulteriori informazioni sono disponibili al sito lanciodeltelefonino.it.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per combattere lo stress? Arriva un nuovo sport, il 'Lancio del telefonino'
BolognaToday è in caricamento