rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca San Benedetto Val di Sambro

Studenti, i primi 12 fuorisede prendono casa a San Benedetto Val di Sambro

Ieri sera hanno fatto le prime conoscenze, ma il problema restano i trasporti

Sono 12 i primi studenti fuorisede che hanno accettato di partecipare al progetto lanciato dal Comune di San Benedetto Val di Sambro, sull'Appennino bolognese, deciso a ospitare gli iscritti all'Alma Mater di Bologna che faticano a trovare un alloggio in città.

Ieri sera hanno fatto le prime conoscenze incontrando i cittadini nel circolo Arci di Monteacuto vallese, piccola frazione di San Benedetto, alla presenza del sindaco Alessandro Santoni, del prorettore vicario Mirko Degli Esposti e della direttrice di Ergo, Patrizia Mondin.

Tra i problemi più impellenti la corriera Tper che parte dalla stazione di San Benedetto. E' "piccola e spesso strapiena di persone, sottolineato anche dai residenti, e soprattutto non c'è la sera". Per questo, Comune e Università hanno pensato "già nelle prossime settimane" di mettere a disposizione "alcune auto per un servizio di car-sharing che consenta gli spostamenti, anche serali, dalla stazione alle abitazioni degli studenti".

Sarà poi affrontato il tema dell'assistenza sanitaria per i fuorisede e l'installazione del wi-fi gratuito in alcuni punti. Già oggi, ricorda il sindaco, il Comune offre alcuni luoghi dove studiare con la banda ultra-larga, come la biblioteca di San Benedetto e il centro di formazione di Ripoli, per il quale si valutera' anche l'apertura serale. Dal canto loro, i cittadini di San Benedetto si sono offerti per dare agli studenti passaggi in auto, accompagnarli in escursioni sui monti e insegnare loro a cucinare le tagliatelle.

Nei mesi scorsi, il Comune di San Benedetto Val di Sambro aveva lanciato la proposta agli studenti universitari che non riescono a trovare una stanza a Bologna, visti anche i costi, di cercare una sistemazione nelle frazioni più vicine alla stazione, da dove si puà raggiungere il centro di Bologna in circa 40 minuti.

Oltre a mettere a disposizione le risorse per tre mesi di affitto e abbonamento ferroviario ai primi che avessero accettato, il Comune ha prima individuato una serie di alloggi da poter dare in affitto (in media 300 euro al mese per un appartamento di quattro persone) e poi ha coinvolto Ateneo ed Ergo, per diffondere le informazioni. (dire)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studenti, i primi 12 fuorisede prendono casa a San Benedetto Val di Sambro

BolognaToday è in caricamento