Mobilità: sconti bus e bici con sensori per la comunità dell'Alma Mater

Abbonamenti bus agevolati per studenti e personale, oltre al bando AlmaBike per gli amanti delle due ruote. Lo scopo è anche ambientale: tramite sensori sulle bici verrà studiata l’interazione tra pollini e bio aerosol

Foto Unibo

Gli studenti dell'Alma Mater potranno acquistare l'abbonamento annuale per il trasporto pubblico Tper al costo di 150 euro invece di 220. Le nuove condizioni sono valide per l’anno 2020 e coinvolgono anche specializzandi medici, dottorandi e utenti della terza fascia kilometrica (quella che include anche Ozzano).

Sarà inoltre pubblicato un  bando per offrire a 4.000 studenti un prezzo ancora più basso, 69 euro.

Mobilità ciclabile

Arriva anche il progetto AlmaBike, ovvero 600 biciclette che verranno concesse agli studenti selezionati da apposito Bando sotto forma di comodato d’uso gratuito. Le biciclette, dotate GPS e antifurto, saranno consegnate tra ottobre e novembre e consentirà di muoversi per le città dell’Alma Mater. 

Alma Mater a sostegno degli studenti: ecco le bici targate Unibo

Il progetto Almabike prevede inoltre un set di 50 biciclette destinate alla ricerca scientifica e che verranno distribuite a un campione selezionato di personale. L’obiettivo della ricerca condotta insieme ad AUTC e DICAM Strade è di acquisire dati sulla qualità dell’aria (PM1,0, PM2,5, PM10).

Verrà anche studiata l’interazione tra pollini e bio aerosol inorganici al fine di valutare i relativi effetti sulla salute, grazie alla collaborazione con il BIGEA. Le biciclette saranno dotate di sensori smart appositamente progettati per essere inseriti nelle biciclette. I dati rilevati dalle bici verranno pubblicati e gestiti tramite una piattaforma web dedicata.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Torna su
BolognaToday è in caricamento