Stupro in via de' Carracci. Identificato presunto aggressore

Aveva appuntamento con un amico, invece si è presentato il presunto stupratore, che avrebbe abusato di lei per ore, tra rifiuti e siringhe usate. E' un pusher 22enne

Stuprata da uno sconosciuto in un edificio abbandonato, in via de' Carracci: questa è l'accusa mossa da una raggazza italiana di 21 anni contro un cittadino di origini magrebine. La violenza sessuale sarebbe avvenuta sabato in pieno giorno, tra le 12 e le 14, vicino alla stazione dei treni.

UNA TRAPPOLA. La ragazza ha raccontato alla polizia ferroviaria di essere andata lì per un appuntamento con un amico. Ma, al suo posto, si sarebbe presentato un cittadino extracomunitario che poi l'avrebbe stuprata. Luogo dell'aggressione, uno stabile dismesso e fatiscente in via Carracci, la strada che costeggia i binari sul lato opposto all'ingresso, interessata dai lavori della nuova stazione dell'alta velocità.

Un posto sudicio, riparo di fortuna di senzatetto e drogati. Lì, tra rifiuti di ogni genere e siringhe, la giovane avrebbe subito violenza per ore, tenuta in ostaggio con la forza finchè non è riuscita a fuggire dalla stretta del tunisino, scappando dalla finestra.

INDAGINI IN CORSO. Le indagini sono affidate agli agenti della squadra mobile. Identificato nella giornata odierna il presunto stupratore - un pusher irregolare di 22 anni già arrestato in passato dalla polizia per reati di droga. L'uomo è stato riconosciuto nelle foto segnaletiche dalla 21enne, che ha detto di conoscere il suo aggressore solo di nome.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SUL CORPO DELLA GIOVANE LE TRACCE DELLA VIOLENZA. La polizia, che è sulle tracce del presunto stupratore, sta cercando riscontri al racconto della giovane che é stata visitata in ospedale e sottoposta al protocollo previsto in caso di stupro. Sul fatto che abbia avuto un rapporto sessuale non ci sono dubbi: sul suo corpo sono stati inoltre riscontrati lividi ed ecchimosi.


(fonte Ansa)
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid -19: dove e come fare il test sierologico a Bologna

  • Coronavirus, bollettino 29 maggio Bologna e provincia: la situazione comune per comune

  • Pianoro, tragico incidente lungo la Futa: morto un giovane motociclista

  • Bonus bici elettriche e monopattini: chi può chiedere i 500 euro

  • Mercurio dà spettacolo: come e quando osservarlo a occhio nudo

  • Coronavirus, bollettino Emilia-Romagna: +38 casi, 24 trovati tramite screening

Torna su
BolognaToday è in caricamento