menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ufficiale suicida a Kabul: 6 indagati per truffa militare aggravata

La vittima è un militare 35enne residente a Bologna. Dopo il fatto partì un inchiesta, che ha portato ad iscrivere nel registro degli indagati 6 ufficiali

Sei ufficiali indagati per truffa militare aggravata. La decisione è arrivata in seno ad un'inchiesta partita dopo il la morte di un ufficiale italiano a Kabul - il capitano Marco Callegaro, 35 anni, residente a Bologna e originario di Rovigo. La vicenda risale al 2010: il miliare venen trovato morto nel suo ufficio, ferito con un'arma da fuoco. Il decesso venne archiviato come suicidio. 

Lo riferisce l'agenzia Ansa, aggiungendo che  il nolo di alcuni mezzi la cui blindatura è risultata più leggera di quella pattuita: circostanza che - oltre a favorire illecitamente la ditta afgana noleggiatrice, riconducibile a un uomo ritenuto vicino ad ambienti terroristici- avrebbe anche potuto mettere a serio rischio, sostengono gli inquirenti,il personale cui erano destinati. L'intera pratica incriminata - corredata da un certificato di blindatura contraffatto - venne curata dagli uffici amministrativi di Kabul dove Callegaro lavorava, conclude l'Ansa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

8 Marzo: 5 donne "speciali" che hanno fatto la storia di Bologna

social

Sanremo: la scaletta della finale del Festival

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento