menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si diede fuoco davanti all'ufficio tributi: Equitalia chiede soldi alla vedova

E' stata inviata a Tiziana Marrone, vedova di Giuseppe Campaniello, che nel marzo 2012 si diede fuoco davanti alla Commissione tributaria di Bologna. "O mi suicido anch'io, altrimenti chiedo di essere arrestata"

Una cartella Equitalia da oltre 60mila euro, per il triennio 2005-07: è stata recapitata a Tiziana Marrone, vedova di Giuseppe Campaniello, artigiano che il 28 marzo 2012 si diede fuoco davanti alla Commissione tributaria di Bologna e morì pochi giorni dopo all'ospedale Maggiore.

Debiti 'ereditati' per la comunione dei beni. "Sono senza pietà, io non c'entro niente col lavoro di mio marito. Non ho i soldi per pagare quella cifra, al momento non ho neanche un lavoro, io non contratto un debito con Giuseppe Campaniello", ha detto "o mi suicido anch'io, o chiedo di essere arrestat, non ho quei soldi, mio marito certo non era una celebrità".

La cartella che la donna ha ricevuto il 25 ottobre si riferisce ad un cumulo di Irpef, Iva, addizionali regionali e imposte sulle attività produttive.

L'anno scorso Tiziana Marrone aveva anche organizzato una marcia delle 'vedove' della crisi. Gli ultimi sei mesi li ha passati in Abruzzo, a casa, al fianco della madre malata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

SuperEnalotto, la fortuna bacia Bologna: centrato un '5'

Salute

Covid19, vaccini dal medico di base: quello che c'è da sapere

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento